BondWorld.it
Image default

04 dicembre 2014: La riunione della Bce, tassi di riferimento e tassi di mercato

– Nella riunione odierna la Bce, lascia il costo del denaro al minimo storico dello 0,05% ed il tasso sui depositi presso l’Eurotower al  -0,20%; delusi quanti attendevano aperture sulle  tempistiche di un eventuale QE. Draghi conferma..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


MPS


l’avvio  del  programma  di  acquisto  di  covered  bond  ed  ABS  (operazioni  con  durata  almeno  biennale),  che  assieme  alla conduzione  della  seconda  TLTRO,  cui  seguiranno  ulteriori  sei  operazioni  fino  al  giugno  del  2016,  determineranno un’espansione nel bilancio dell’Autorità sui livelli del 2012. Ma il quadro economico continua a deteriorarsi e la Bce rivede  notevolmente  al  ribasso  le  aspettative  di  crescita  per  il  biennio  futuro,  ribassando  anche  le  previsioni  sulla dinamica dell’inflazione, con  le proiezioni attuali sui prezzi che ancora non  incorporano pienamente  il recente crollo delle quotazioni del greggio e che pertanto potranno ulteriormente essere riviste al ribasso. I rischi che circondano l’economia  europea  puntano  ancora  “to  the  downside”,  pertanto,  l’Autorità  rivaluterà  “all’inizio  del  prossimo  anno”  i risultati raggiunti con  la propria azione di allentamento monetario, gli  impatti sul bilancio dell’Istituto e  la dinamica  inflattiva, riconsiderando entità, ritmo e composizione degli interventi adottati e rimanendo unanime nell’utilizzo di ulteriori misure di stimolo non convenzionale all’interno del proprio mandato; misure (leggasi sovereign QE) sulle cui modalità di conduzione si sta già lavorando.

– Quella odierna risulta  l’ultima riunione del Board riguardante decisioni  rilevanti di politica monetaria con cadenza nel primo giovedì del mese; dal 2015 scatterà il nuovo calendario con cui tali riunioni verranno tenute ad una cadenza di circa sei settimane: la prossima riunione si svolgerà pertanto il 22 gennaio.

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo S.p.A. – Focus BCE: verso un anno di svolte

Falco64

Mirabaud AM: Fed, un probabile rialzo a dicembre e almeno altri tre nel 2019

1admin

Focus Stati Uniti – FOMC: riunione interlocutoria, in attesa del prossimo rialzo

Falco64