BondWorld.it
Image default

AllianceBernstein lancia l’assistente virtuale di nuova generazione per il reddito fisso

AllianceBernstein LP annuncia il lancio di Abbie 2.0, la versione aggiornata della sua piattaforma virtuale di nuova generazione per l’assistenza nella gestione del proprio portafoglio fixed income…..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.

Jeff Skoglund, COO Fixed Income di AllianceBernstein


La nuova versione permette a Abbie di processare suggerimenti di trading provenienti dalle decine di migliaia di obbligazioni disponibili nell’universo Investment grade e High yield statunitense.

Nel tempo, le funzionalità della piattaforma saranno ampliate ad altri mercati del reddito fisso.

L’algoritmo di questo assistente virtuale suggerisce possibili scambi sulla base del pricing attuale, del livello di liquidità e del profilo di rischio seguendo i parametri delineati dai gestori di portafoglio di AllianceBernstein.

L’efficienza dello strumento permette al team di procedere con il trading in maniera più veloce e di ricercare fonti di alpha attraverso un universo di investimento più ampio, trovando opportunità che sarebbero potute sfuggire all’occhio umano.

Abbie 2.0 è perfettamente integrata agli strumenti digitali di ricerca sui fondamentali del credito di AllianceBernstein (Prism) e sarà presto potenziata con AB ALFA, strumento di sorveglianza potenziata della liquidità del mercato.

Nel tempo, Abbie sarà in grado di imparare a migliorare le sue raccomandazioni e a ricordare le ricerche precedenti, essendo così in grado di dare suggerimenti su opportunità che emergono, ad esempio, dal miglioramento dei fondamentali di un dato strumento o da un cambiamento del pricing del mercato.

La decisione finale sull’esecuzione dell’investimento rimarrà tuttavia discrezionale al gestore di portafoglio.

La prima versione di Abbie, lanciata nei primi mesi di quest’anno, ha permesso di automatizzare alcune funzioni del trading obbligazionario e al momento è di supporto a circa il 60% degli scambi di AB sul reddito fisso.

Abbie è in grado di leggere gli ordini di costruzione di portafoglio e impostare scambi in pochi secondi, funzioni che richiederebbero ore se completate manualmente.

“Gli investitori obbligazionari stanno affrontando una tempesta perfetta fatta di una più scarsa e frammentata liquidità, di un mercato dealer-broker in riduzione e di una regolamentazione più stringente”, commenta Jeff Skoglund, COO Fixed Income di AllianceBernstein.

“Essere rapidi a cogliere le giuste opportunità sarà una nuova fonte di alpha per i nostri clienti in questo contesto di bassa volatilità e bassi rendimenti.

Uomini e macchine dovranno lavorare all’unisono più che mai per poter trovare liquidità, dare una più veloce esecuzione all’interno di un universo di investimento più ampio e gestire i rischi”.

“Circa l’80% delle obbligazioni corporate oggi vengono gestite attraverso il telefono”, aggiunge James Switzer, Global Head Fixed Income Trading di AllianceBernstein.

“Abbiamo speso molto tempo per digitalizzare i nostri processi, introdurre procedure chiare e un framework comune a tutti gli strumenti di credito.

Abbie ci permette di essere più agili in un universo di investimento più ampio, lasciando più tempo ai team di gestione per focalizzarsi sugli spunti di investimento”.

La tecnologia di AB per il reddito fisso

Durante gli ultimi tre anni, AB ha sviluppato un sistema di strumenti di ultima generazione per potenziare il processo di investimento della società a partire dalla ricerca fino alla decisione riguardo all’acquisto o alla vendita di un’obbligazione.

Autoprodotto nel 2015, lo strumento Automated Liquidity and Filtering Analytics (AB ALFA), è un sistema di controllo e trading che aggrega tutte le piattaforme di scambio per il reddito fisso, fornendo ai trader una visione in tempo reale dell’intero mercato obbligazionario insieme.

Prism è stato introdotto invece nell’ottobre del 2016 per migliorare i processi di ricerca interni. Esso fornisce una determinazione del rischio alfa-numerica e i rating di credito che permettono al gestore di comparare sulla base di criteri comuni titoli appartenenti a più classi di attivi e/o regioni.

Abbie 2.0 integrerà AB ALFA e Prism, creando una vera interoperabilità tra i vari strumenti della società.

Fonte: BONDWorld

Articoli Simili

Concambio via sindacato: dettagli del riacquisto di BTP nominali e di CCTeu

1admin

BTP Italia composizione della domanda

Falco64

Focus: Genesi e iter della procedura d’infrazione per deficit eccessivo

1admin