BondWorld.it
Image default

Analisi sul Mini Bond Index

Il Mini Bond Index continua il sostanziale recupero dai minimi del 10 Febbrario 2016 (MBI 93.16), chiudendo il mese con una perdita complessiva di 0.8 punti a 95.56.o…


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.

{loadposition notizie}


Analisi a cura di Koinè S.r.l


La performance positiva ha toccato tutto il comparto dei risky assets, con un considerevole rally dell’azionario europeo e globale, in concomitanza con una stretta positiva degli indici di credito investment grade ed high yield. Complessivamente la volatilita’ sui mercati resta elevata cosi’ come l’incertezza riguardo alla situazione dei mercati emergenti (in particolare Cina e Brasile) e del settore finanziario, in particolare dei titoli bancari europei.

Il Mini Bond Index resta altresi’ particolarmente legato alla specifica situazione italiana, che ha visto un’underperformance dell’azionario italiano (Ftse-Mib) rispetto ai maggiori indici europei ed internazionali (con l’eccezione del Nikkei giapponese). Il maggior drag ancora una volta, il settore bancario e l’incertezza sulle eventuali mosse attese dalla Banca Centrale Europea per quanto riguarda possibili ricapitalizzazioni di banche italiane e trattamento dei non performing loans (NPL).

04032016 1

Da inizio anno (MBI 97.01) alla chiusura di ieri, 2 Marzo (MBI 94.95). l’indice ha lasciato sul terreno circa 2.06 punti, rispetto ad 1.46 punti dell’indice Barclays Euro High Yield che racchiude oltre 700 emissioni rappresentative del mercato high yield europeo.

La correlazione tra i due indici e’ rimasta stabile durante il periodo iniziale dell’anno (rho 81.52%), ed ha visto il Mini Bond Index sovra-performare il Barclays Euro High Yield per la maggior parte del periodo. La volatilita’ annualizzata registrata dal MBI nei passati 21 giorni, e’ stata dell’8.66%, comparata con l’indice high yield di Barclays che si attesta ad un 4.55%, mentre il benchmark azionario tedesco (Dax Index) ha realizzato una volatilita’ del 30.02%.

Durante il periodo il Mini Bond Index ha capitalizzato attraverso le sue 90 emissioni costituenti un coupon medio annualizzato del 7.08%, comparato con un 5.42% offerto dall’indice di Barclays, una differenza di 1.66% per anno.

04032016 2

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

Minibond: Raggiunte le 197 emissioni

1admin

Zenit SGR sottoscrive l’emissione obbligazionaria di United Brands Company S.p.A.

1admin

Business Support partner di UniCredit per le PMI interessate a emettere Minibond

1admin