BondWorld.it

BondWorld: Intervista a Fabio Fritelli, Group Finance Vice President Maire Tecnimont

BondWorld: Il Gruppo ha approvato l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile per 250 milioni di euro: quali le motivazioni dell’operazione?….

Fabio Fritelli, Group Finance Vice President Maire Tecnimont

17 Aprile 2018  BondWorld – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale


Fabio Fritelli: Il Prestito Obbligazionario rientra nell’ambito di un progetto di diversificazione delle fonti di raccolta ed ottimizzazione del debito a medio lungo termine finalizzato ad allineare la struttura dello stesso alle mutate esigenze finanziarie del Gruppo Maire Tecnimont. L’emissione non incrementa l’indebitamento del gruppo. I proventi netti verranno infatti integralmente destinati al rimborso di una linea di credito bancaria a medio lungo in capo alla nostra controllata Tecnimont S.p.A.

BondWorld: A chi è rivolto il prestito obbligazionario? E quando partirà l’Offerta?

Fabio Fritelli: L’Offerta delle obbligazioni, che avranno un tasso di interesse fisso ed una durata di 6 anni, è rivolta al pubblico indistinto e a investitori che siano qualificati in Lussemburgo e in Italia e verrà aperta il prossimo 18 aprile, per chiudersi non appena raggiunta la dimensione attesa del prestito obbligazionario, ma comunque non oltre il 24 aprile. Le obbligazioni saranno quotate al Luxembourg Stock Exchange e sul Mercato Telematico delle Obbligazioni di Borsa Italiana.

BondWorld: Può sintetizzarci le principali informazioni riguardanti le obbligazioni e, in particolare, il tasso previsto?

Fabio Fritelli: Le obbligazioni saranno di tipo Senior Unsecured, al pari del debito bancario che andranno a rimborsare, conterranno previsioni standard per questo tipo di operazioni e saranno emesse al loro valore nominale. Il tasso di interesse delle Obbligazioni sarà del 2,625 per cento annuo ed è stato determinato, in accordo con i Joint Bookrunner che ci assistono sull’operazione, sulla base delle indicazioni ricevute dai potenziali investitori nel corso della procedura di bookbuilding.

BondWorld: Quali sono gli advisor dell’operazione?

Fabio Fritelli: Equita SIM e Banca Akros agiscono in qualità di Joint Bookrunner, mentre per gli aspetti legali lo Studio Legale Dentons assiste Maire Tecnimont e Latham & Watkins i Joint Bookrunner.

Fonte: BONDWorld.it – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale

Articoli Simili

BondWorld: Intervista a Grant Peterkin di Manulife Asset Management

Falco64