BondWorld.it
Saint-Georges Didier Carmignac

Carmignac : Recovery fund

Carmignac : Recovery fund solo il PEPP può sostenere gli Stati membri nel breve termine. Il recovery fund, come delineato nella proposta della Commissione, sta rispettando molti dei requisiti auspicati: …

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Didier Saint-Georges, Managing Director e membro del Comitato Strategico di Investimento, Carmignac


l’80% dei fondi va agli Stati membri, è stata effettuata una vera e propria analisi bottom-up delle esigenze per ogni settore al fine di assegnare i fondi ai paesi più colpiti e la condizionalità sembra relativamente libera in questa fase.

Naturalmente ora inizieranno le trattative sulla condizionalità e sulla proporzione tra sovvenzioni e prestiti. Nei prossimi mesi dovranno certamente svolgersi diversi vertici di emergenza dell’UE per giungere all’adozione entro fine anno.

Il segnale politico è molto forte, il che conta per i premi di rischio, gli spread sovrani e di credito. Dal punto di vista economico, poiché le erogazioni saranno ripartite su quattro anni a partire dal 2021, non bisogna confondere questo recovery fund europeo con il sostegno necessario nel breve termine per superare l’attuale collasso economico di diversi Stati membri.

Per questo, i singoli Paesi sono ancora per lo più autonomi e dipendono fortemente dal sostegno della BCE. L’estensione e l’aumento del PEPP, di cui dovremmo sapere di più la prossima settimana, rimane un elemento essenziale per permettere ai paesi di uscire dalla crisi.

Non dimentichiamo che ciò che ha reso debole la maggior parte degli Stati membri più in difficoltà non è la mancanza di disciplina fiscale, ma la mancanza di crescita. La priorità deve essere quella di permettere loro di spendere per la crescita.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

T. Rowe Price: Disuguaglianze di reddito in aumento

Redazione

Mirabaud AM: Il focus sarà sulla qualità del debito corporate

Redazione

DPAM : I tassi globali verso una convergenza di portata secolare

Redazione