BondWorld.it
banche - federal reserve bank

Federal Reserve: i verbali del FOMC

Federal Reserve: i verbali dell’ultima riunione FOMC mostrano un ampio consenso a favore di una sospensione della fase di taglio dei tassi ufficiali………

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


a cura dell’ Ufficio Studi Banca Intesa SanPaolo


– I verbali della riunione FOMC del 30 ottobre dicono che “la maggior parte dei partecipanti riteneva che la stance di politica monetaria, dopo la riduzione di 25pb a quella riunione, fosse ben calibrata per supportare lo scenario di crescita moderala, mercato del lavoro forte e inflazione stabile”.

Tale affermazione indica che l’orientamento del comitato è quello di interrompere, per ora, la fase di riduzione dei tassi ufficiali.

Il mercato non esprime significativi dubbi al riguardo: i tassi impliciti nei fed funds mostrano una probabilità di taglio pressoché nulla alla riunione di dicembre 2019.

– Dall’altro, i rischi per lo scenario associati alla crescita economica globale e al commercio internazionale erano ancora ritenuti “significativi”, nonostante alcuni sviluppi incoraggianti sia sul fronte geopolitico sia su quello del commercio.

“Molti” partecipanti continuavano a ritenere i rischi per lo scenario “elevati”. Pertanto, il bias è per tassi potenzialmente in calo.

Sul mercato domina l’opinione che tale inclinazione ad allentare la politica monetaria si tradurrà in mosse concrete nel 2020: la probabilità di taglio implicita nei prezzi dei future sui fed funds sale gradualmente nel corso del 1° semestre 2020 (una riduzione di 25pb è scontata al 100% alla riunione di luglio 2020).

– Per quanto riguarda la revisione degli strumenti di politica monetaria, il consenso sull’efficacia di diverse forme di forward guidance resta ampio.

La discussione ha riguardato anche diversi tipi di politica del bilancio, con un generale consenso sul fatto che potrebbero essere efficaci.

Il Comitato appare unito nel ritenere non opportuno l’utilizzo di tassi negativi.

Sono stati discussi anche i pro e contro del controllo della curva dei rendimenti, con obiettivi sui tassi a breve e/o a lungo termine.

Anche se alcuni considerano positivamente la possibilità di annunciare obiettivi sui tassi a breve, molti hanno sottolineano gli aspetti negativi del controllo dei tassi a lungo termine.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Il Punto : Recupero del commercio mondiale

Falco64

Il Punto : Financial Stability Review e la BCE

Falco64

Il Punto : Prime indicazioni sugli effetti delle misure decise dalla BCE

1admin