BondWorld.it
OLANDA_TULIPANI

Flash Daily Mercati

Da seguire:

Aste – L’Italia colloca BOT semestrali e CTZ biennali rispettivamente per 10 e 3 miliardi di euro. L’Olanda offre 2 miliardi di titoli ripartiti fra il DSL 2,5% 01/12 e il DSL 4% 07/16…

Area euro

Francia. L’indice dei prezzi al consumo è calo di -0,2% m/m a gennaio. L’inflazione headline (indice armonizzato) è risalita all’1,2% a/a da un precedente 1,0% a/a dato l’effetto base sfavorevole.

Francia. La spesa per consumi è scesa di -2,7% m/m, dopo il salto di +1,3% m/m di dicembre, peraltro ampiamente rivisto al ribasso rispetto alla stima iniziale.

Germania. L’indice IFO dovrebbe avanzare ulteriormente a febbraio a 96,3, da un precedente 95,8. L’indice sulle attese è visto circa stabile a 100,8 da un precedente 100,6, mentre ci attendiamo un recupero più deciso della valutazione sulla situazione corrente, a 91,6. L’indice IFO è ormai tornato in linea con la media di lungo termine (95,8), ma rimane ampiamente al di sotto dei valori di inizio 2008. Le indagini di clima sono coerenti con una crescita del PIL tedesco di 0,3% t/t a inizio anno, dopo lo stallo di fine 2009.

Belgio L’indice di fiducia della Banca del Belgio è visto in recupero a -6,5 da un precedente -7. L’indice sintetico è tornato ormai in linea con la media di lungo termine. Ci attendiamo un ulteriore recupero del manifatturiero a -6,8. Costruzioni e commercio al dettaglio potrebbero essere ancora penalizzati dal clima eccezionalmente rigido.

Italia. La fiducia dei consumatori è attesa recuperare parte del calo di gennaio risalendo a 112,4, da un precedente 111,7, marginalmente al di sopra della media di lungo termine. L’indice rimane sui massimi dal 2002, e, diversamente che nella maggior parte delle altre economie, al di sopra della media storica. E’ possibile che rimanga ancora preoccupazione sulla dinamica del mercato del lavoro.

Stati Uniti

La fiducia delle famiglie rilevata dal Conference Board dovrebbe essere poco variata a febbraio, in calo a 55,5 da 55,9 di gennaio. L’indice di fiducia settimanale ABC ha fluttuato in un range ristretto nelle ultime 4 settimane (fra -48 e -49), l’indice del Michigan è sceso nella rilevazione preliminare di febbraio di 0,7 punti da 74,4 di gennaio. Quest’ultimo indicatore era salito più di quanto visto con il Conference Board, con un calo marcato delle aspettative e un aumento dell’indicatore coincidente. Nei dati del Conference Board a gennaio c’erano stati un ampio aumento della situazione corrente e un modesto incremento delle aspettative: a febbraio potrebbe esserci un calo di questa componente, che porterebbe a una modesta riduzione dell’indice complessivo.

Ieri sui mercati

Unione Europea e Germania hanno smentito le ultime voci riguardo un piano finanziario di sostegno alla Grecia. Secondo Bini-Smaghi, l’eventuale assistenza finanziaria presumibilmente sarebbe molto inferiore alle cifre di 20-25 miliardi circolate negli ultimi giorni; comunque al momento ciò che serve è che la Grecia si presenti con un piano credibile per riconquistare la fiducia dei mercati e che la UE adotti criteri più severi nel giudicare lo stato delle finanze pubbliche degli Stati membri. Mercati azionari asiatici in moderato calo e dollaro in regresso dai massimi del 19.02. L’euro si è portato sopra 1,3650. Prezzo del petrolio ancora in rialzo: il Light Crude è questa mattina a 80 dollari. Il vicepresidente della Banca Nazionale Svizzera, Jordan, ha affermato che è troppo presto per restringere la politica monetaria e che la Banca centrale è pronta a intervenire contro un eccessivo apprezzamento del franco; voci di intervento sul cross EUR/CHF, sceso sotto 1,47 dal 8 febbraio e ieri arrivato a 1,4616, sono circolate nella notte.

Stati Uniti

Yellen (San Francisco Fed) ha detto che il sentiero di ripresa dell’economia sarà “ben al di sotto del potenziale” sia quest’anno sia il prossimo. Pertanto restano necessari tassi bassi “per un periodo esteso” per sostenere la crescita e non è ancora il momento per rimuovere lo stimolo monetario. Nel breve termine, gli effetti sui tassi della fine del programma di acquisti di MBS sono incerti. La Fed è intenzionata a terminare il programma come annunciato, ma un “serio” cambiamento di scenario potrebbe portare a riaprire gli acquisti, e c’è la possibilità di “farne ancora”. Quando l’economia si sarà ripresa in modo sufficiente, la Fed avrà gli strumenti necessari per normalizzare la politica monetaria. Per quanto riguarda il tasso di sconto, non c’è la “presunzione” che il rialzo della settimana scorsa sia il primo di una serie di rialzi: la Fed valuterà man mano la situazione: l’attuale spread con i fed funds potrebbe essere “appropriato”. Secondo Yellen all’interno del FOMC c’è un “ragionevole” consenso sul processo di restrizione, quando la svolta sarà decisa. Secondo Yellen vendite di titoli dal portafoglio della Fed potrebbero avere effetti negativi sui mercati e sui tassi a lungo termine. Il “tasso di interesse pagato sulle riserve delle banche giocherà un ruolo centrale quando verrà il momento di restringere la politica monetaria”.

Il Senato ha approvato un pacchetto di stimolo per il mercato del lavoro da 15 miliardi di dollari. Il pacchetto era originariamente pari a 85 miliardi di dollari, ma le difficoltà della maggioranza hanno portato a ridurre drasticamente le misure. Il punto centrale del disegno di legge è un intervento che dovrebbe costare 13 miliardi di dollari, con cui si eliminano per un anno i contributi previdenziali pagati dal datore di lavoro (6,2% del salario) per ciascuna nuova assunzione di individui che siano stati disoccupati per almeno 60 giorni. Secondo il CBO questo intervento dovrebbe determinare un aumento occupazionale di almeno 234 mila unità. La Camera potrebbe approvare la versione del Senato nel giro di un paio di giorni, secondo il presidente della Camera Pelosi. La versione originariamente presentata in Senato includeva 31 miliardi di dollari per l’estensione dei sussidi di disoccupazione: questa parte del disegno è stata eliminata, ma inevitabilmente verrà riproposta: fra marzo e giugno 6 milioni di persone non potranno più percepire i sussidi estesi con varie leggi nell’ultimo anno.


Certificazione degli analisti

Gli analisti finanziari che hanno predisposto la presente ricerca, i cui nomi e ruoli sono riportati nella prima pagina del documento dichiarano che:

  1. Le opinioni espresse sulle società citate nel documento riflettono accuratamente l’opinione personale, indipendente, equa ed equilibrata degli analisti;

  2. Non è stato e non verrà ricevuto alcun compenso diretto o indiretto in cambio delle opinioni espresse.

Comunicazioni importanti

La presente pubblicazione è stata redatta da Intesa Sanpaolo S.p.A. Le informazioni qui contenute sono state ricavate da fonti ritenute da Intesa Sanpaolo S.p.A. affidabili, ma non sono necessariamente complete, e l’accuratezza delle stesse non può essere in alcun modo garantita. La presente pubblicazione viene a Voi fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, ed a titolo meramente indicativo, non costituendo pertanto la stessa in alcun modo una proposta di conclusione di contratto o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. Il documento può essere riprodotto in tutto o in parte solo citando il nome Intesa Sanpaolo S.p.A.

La presente pubblicazione non si propone di sostituire il giudizio personale dei soggetti ai quali si rivolge. Intesa Sanpaolo S.p.A. E le rispettive controllate e/o qualsiasi altro soggetto ad esse collegato hanno la facoltà di agire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi materiale sopra esposto e/o di qualsiasi informazione a cui tale materiale si ispira prima che lo stesso venga pubblicato e messo a disposizione della clientela. Intesa Sanpaolo S.p.A. e le rispettive controllate e/o qualsiasi altro soggetto ad esse collegato possono occasionalmente assumere posizioni lunghe o corte nei summenzionati prodotti finanziari.

NYSE Euronext announces dividend detachments on the following ETFs:

iShares – iShares AEX
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0392 EUR
Trading name: ISHARES AEX
Symbol: IAEX
ISIN: IE00B0M62Y33
Euronext code: IE00B0M62Y33

iShares – iShares DJ Asia/Pacific Select Dividend
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,1301 USD
Trading name: ISHARES AS PAC
Symbol: IAPD
ISIN: IE00B14X4T88
Euronext code: IE00B14X4T88

iShares – iShares DJ Euro STOXX Growth
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0495 EUR
Trading name: ISHARES ESTOXX GRO
Symbol: IDJG
ISIN: IE00B0M62V02
Euronext code: IE00B0M62V02

iShares – iShares DJ EuroSTOXX MidCap
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0862 EUR
Trading name: ISHARES DJ MIDCAP
Symbol: DJMC
ISIN: IE00B02KXL92
Euronext code: IE00B02KXL92

iShares – iShares DJ Euro STOXX Select Dividend
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0264 EUR
Trading name: ISHARES ESTOXX DIV
Symbol: IDVY
ISIN: IE00B0M62S72
Euronext code: IE00B0M62S72

iShares – iShares DJ EuroSTOXX SmallCap
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0211 EUR
Trading name: DJ EUROSTOXX SMALL
Symbol: DJSC
ISIN: IE00B02KXM00
Euronext code: IE00B02KXM00

iShares – iShares DJ Euro STOXX Value
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,1007 EUR
Trading name: ISHARES DJX VALUE
Symbol: IDJV
ISIN: IE00B0M62T89
Euronext code: IE00B0M62T89

iShares – iShares FTSE 100
Page 7 of 11
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0274 GBP
Trading name: FTSE 100 FUND
Symbol: ISFA
ISIN: IE0005042456
Euronext code: IE0005042456

iShares – iShares FTSE/EPRA European Property Index
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0035 EUR
Trading name: ISHARES PR EUR
Symbol: IPRP
ISIN: IE00B0M63284
Euronext code: IE00B0M63284

iShares – iShares MSCI AC Far East ex-Japan
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0432 USD
Trading name: ISHARES EAST EX-JP
Symbol: IFFF
ISIN: IE00B0M63730
Euronext code: IE00B0M63730

iShares – iShares MSCI Brazil
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,2743 USD
Trading name: ISHARES BRASIL
Symbol: IBZL
ISIN: IE00B0M63516
Euronext code: IE00B0M63516

iShares – iShares MSCI Emerging Markets
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0712 USD
Trading name: ISHARES EM MARKETS
Symbol: IEMM
ISIN: IE00B0M63177
Euronext code: IE00B0M63177

iShares – iShares MSCI Europe ex-UK
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,049 EUR
Trading name: ISHARES EUROP EXUK
Symbol: IEUX
ISIN: IE00B14X4N27
Euronext code: IE00B14X4N27

iShares – iShares MSCI Korea
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0568 USD
Trading name: ISHARES KOREA
Symbol: IKRA
ISIN: IE00B0M63391
Euronext code: IE00B0M63391

iShares – iShares MSCI North America
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0729 USD
Trading name: ISHARES N-AM
Symbol: INAA
ISIN: IE00B14X4M10
Euronext code: IE00B14X4M10

iShares – iShares MSCI World
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0772 USD
Trading name: ISHARES WORLD
Symbol: IWRD
ISIN: IE00B0M62Q58
Euronext code: IE00B0M62Q58

iShares – iShares SP 500
Ex date: 24/02/2010
Page 9 of 11
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,0363 USD
Trading name: ISHARES SP 500
Symbol: ISSP
ISIN: IE0031442068
Euronext code: IE0031442068

iShares – iShares Corporate Bond
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 1,1865 EUR
Trading name: ISHARE EUR CORP BD
Symbol: IBXLQ
ISIN: IE0032523478
Euronext code: IE0032523478

iShares – iShares Corporate Bond
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 1,3849 USD
Trading name: ISHARES USD CRP BD
Symbol: LQDA
ISIN: IE0032895942
Euronext code: NSCNL00LQDA9

iShares – iShares Treasury Bond 1-3
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 0,607 USD
Trading name: ISHARES T 1-3
Symbol: IBTS
ISIN: IE00B14X4S71
Euronext code: IE00B14X4S71

iShares – iShares Government Bond 1-3
Ex date: 24/02/2010
Record date: 26/02/2010
Payment date: 24/03/2010
Net dividend: 1,1216 EUR
Trading name: ISHARES E1-3
Symbol: IBGS
ISIN: IE00B14X4Q57
Euronext code: IE00B14X4Q57

 

Articoli Simili

Hermes IM: giocare in difesa sul mercato del credito globale

Falco64

La Financière de l’Echiquier Effetti speciali d’Oltremanica

Falco64

DPAM : Le nuove classifiche di sostenibilità

Falco64