BondWorld.it

Flash Daily Mercati

Da seguire: – Aste – Il Portogallo si presenterà sul mercato con un collocamento mediante sindacato di un titolo decennale. Asta per 5 miliardi per il Bund 3,25% gennaio 2020. L’Italia colloca BOT annuali per 7 miliardi, cancellando invece …

 

 

l’asta di BOT trimestrali “in assenza di specifiche esigenze di cassa”. Annunciate sempre dall’Italia il 12 febbraio riaperture per 5,5-8,0 miliardi, ripartite fra i BTP 15.04.2015 3%, 01.03.2025 5% e 01.08.2021 3,75%.

Area euro

–        Francia. La produzione industriale è calata di -0,1% m/m in dicembre, dopo il +0,6% di novembre (rivisto al ribasso). L’andamento delle indagini congiunturali segnala comunque una possibile riaccelerazione a inizio 2010.

–        Italia. La produzione industriale è vista in lieve calo a dicembre (-0,4% m/m) dopo gli incrementi dei due mesi precedenti. La variazione annua mostrerebbe comunque un miglioramento a -4,9% da -5,2% a/a e a -1,5% da -7,9% se corretta per i giorni lavorativi. Tuttavia, l’effetto di trascinamento negativo dalla debole chiusura del trimestre precedente si tradurrebbe in un calo di -0,8% t/t negli ultimi tre mesi dell’anno dopo l’anomalo +4,4% t/t estivo. Gli indici di fiducia continuano a segnalare un miglioramento del clima nell’industria, che però si sta riflettendo in aumenti solo marginali della produzione.

Stati Uniti

–        I mercati saranno concentrati sull’audizione di Bernanke alla Commissione Servizi Finanziari della Camera, su “Chiusura dei programmi di liquidità di emergenza della Federal Reserve e implicazioni per la ripresa economica”. Bernanke potrebbe iniziare a delineare in modo più preciso, anche in termini di tempi, la strategia di uscita della Fed. L’elemento centrale della strategia della Fed quest’anno diventerà il tasso di interesse pagato sulle riserve in eccesso, mentre il tasso sui fed funds passerà in secondo piano come strumento di politica monetaria. L’intervento di Bernanke sarà seguito da quello di altri “esperti” di politica monetaria (Taylor, Goodfriend, fra gli altri).

–        La bilancia commerciale a dicembre dovrebbe registrare una riduzione del deficit a 35 miliardi di dollari, da 36,4 miliardi di novembre. I dati dovrebbero mostrare un aumento marcato delle esportazioni (+1,5% m/m) e un incremento più contenuto dell’import. I prezzi alle esportazioni hanno segnato un aumento più sostenuto di quello delle importazioni e una parte della chiusura del deficit nominale dovrebbe essere il risultato di effetti di prezzo. Si dovrebbe vedere comunque una riduzione del deficit reale, che potrebbe portare a rivedere verso l’alto il contributo delle esportazioni nette alla crescita del 4° trimestre.

Ieri sui mercati

Le voci che l’Unione Europea sta discutendo misure di sostegno alla Grecia ha invertito la tendenza di euro e spread sovrani. Il cambio euro/dollaro è rimbalzato fino a un massimo di 1,3839, prima di assestarsi appena sotto 1,38. Riflessi positivi sulla sterlina. Soffre il Bund, che ha violato al ribasso l’importante supporto a 123,70/60, mentre recuperano tutti i periferici: gli spread decennali per Grecia, Portogallo, Spagna e Italia scendono rispettivamente a 276pb, 136pb e 81pb, 136pb, 84pb e 81pb. Positivo anche l’andamento degli indici azionari.

Area euro

Dopo una settimana in cui tutti i ministri delle finanze europei e i commissari hanno tentato di calmare i mercati con dichiarazioni fiduciose sul successo del piano di risanamento finanziario della Grecia, ieri le agenzie hanno ripreso dichiarazioni a favore di atti più concreti che potrebbero uscire dal Consiglio Europeo dell’11 febbraio e dalla riunione dei Ministri delle Finanze, che il 15-16 febbraio dovrebbe discutere la raccomandazione alla Grecia. Il nuovo commissario per gli affari economici UE, Rehn, ha detto che il gruppo potrebbe offrire “supporto nel senso lato del termine”; il supporto sarebbe nella forma di garanzie, secondo fonti anonime citate dal Wall Street Journal.

Nel frattempo, il governo greco ha presentato le misure preannunciate la scorsa settimana: congelamento dei salari nel pubblico impiego, riduzione degli straordinari e di altre integrazioni retributive del 10%, riforma della tassazione.

Stati Uniti

L’indice di fiducia delle piccole imprese compilato dall’NFIB è salito a gennaio a 89,3 da 88 di dicembre.

 


Certificazione degli analisti

Gli analisti finanziari che hanno predisposto la presente ricerca, i cui nomi e ruoli sono riportati nella prima pagina del documento dichiarano che:

  1. Le opinioni espresse sulle società citate nel documento riflettono accuratamente l’opinione personale, indipendente, equa ed equilibrata degli analisti;

  2. Non è stato e non verrà ricevuto alcun compenso diretto o indiretto in cambio delle opinioni espresse.

Comunicazioni importanti

La presente pubblicazione è stata redatta da Intesa Sanpaolo S.p.A. Le informazioni qui contenute sono state ricavate da fonti ritenute da Intesa Sanpaolo S.p.A. affidabili, ma non sono necessariamente complete, e l’accuratezza delle stesse non può essere in alcun modo garantita. La presente pubblicazione viene a Voi fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, ed a titolo meramente indicativo, non costituendo pertanto la stessa in alcun modo una proposta di conclusione di contratto o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. Il documento può essere riprodotto in tutto o in parte solo citando il nome Intesa Sanpaolo S.p.A.

La presente pubblicazione non si propone di sostituire il giudizio personale dei soggetti ai quali si rivolge. Intesa Sanpaolo S.p.A. E le rispettive controllate e/o qualsiasi altro soggetto ad esse collegato hanno la facoltà di agire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi materiale sopra esposto e/o di qualsiasi informazione a cui tale materiale si ispira prima che lo stesso venga pubblicato e messo a disposizione della clientela. Intesa Sanpaolo S.p.A. e le rispettive controllate e/o qualsiasi altro soggetto ad esse collegato possono occasionalmente assumere posizioni lunghe o corte nei summenzionati prodotti finanziari.

Articoli Simili

La Financière de l Echiquier Francia: Maglia Gialla

Falco64

Mirabaud AM: Perché puntare su settori ciclici

Falco64

Hermes IM: la nuova frontiera della politica fiscale

Falco64