BondWorld.it
Generali Investments

Generali Investments – Dimentichiamo la “V”

Generali Investments Mentre il mondo occidentale inizia a uscire dal lockdown e il supporto delle banche centrali e dei governi continua senza sosta, l’economia può iniziare la ripresa …


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Vincent Chaigneau, Head of Research di Generali Insurance Asset Management


Le speranze di un recupero a forma di V sono, tuttavia, fuori luogo. Le fasi a forma di “V” sono simmetriche: la produzione, l’occupazione e gli utili aziendali (tutti crollati a un ritmo record) non torneranno invece presto ai livelli pre-crisi.

Innanzitutto, l’offerta: il distanziamento sociale rimarrà una caratteristica chiave dei prossimi mesi (trimestri?) e questo danneggerà la produttività. I più recenti cluster di contagio Covid in Cina, Corea del Sud o persino Germania evidenziano i rischi connessi alla normalizzazione sociale.

In secondo luogo, la domanda subirà gli effetti del secondo tempo dell’epidemia. Le aziende hanno assunto più debiti, il che porterà le imprese ad accumulare liquidità (meno assunzioni e investimenti). Il rapporto sul lavoro degli Stati Uniti ha mostrato non solo un aumento della disoccupazione, ma anche un impatto sproporzionato sui lavoratori a basso reddito, che hanno la più alta propensione a spendere. Alcuni dei “licenziamenti temporanei” (il 72% dei lavori persi ad aprile) diventeranno permanenti.

Le attività cicliche hanno arrancato sia durante il crollo del mercato, sia nel rimbalzo. Ciò riflette una fondata cautela in merito al recupero (e ad altri fattori come, guardando le valute dei mercati emergenti, il fatto che le banche centrali di tali mercati abbiano ridotto i tassi o addirittura avviato il QE). Manteniamo una limitata posizione pro-rischio, ma prudente: nel segmento del credito, preferiamo i titoli Investment Grade, mentre nel mercato azionario settori e titoli difensivi.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Carmignac : Recovery fund

Redazione

State Street: Maggio fiducia in aumento

Redazione

LGIM : Credito, un mercato che offre ancora valore

Redazione