BondWorld.it
Generali Investments

Generali Investments – Implicazioni delle elezioni USA per i mercati finanziari

Generali Investments – Joe Biden si è assicurato la maggioranza di 279 Grandi Elettori durante lo scorso fine settimana. Supponendo che non sia fermato da sentenze, diventerà il prossimo Presidente.


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Macro & Market Research di Generali Investments


Tuttavia, i Democratici non sono riusciti ad ottenere la maggioranza al Senato. Anche se sussiste ancora una limitata probabilità di ottenere la maggioranza in caso di vittoria di due possibili turni di ballottaggio in Georgia (e il prossimo Vice Presidente Harris è il tie-break), il risultato attuale implica che una grande spinta fiscale sostenuta da un’ondata blu è diventata improbabile. Inoltre, l’agenda economica di Biden non sarà pienamente realizzabile.

Tuttavia, è probabile che il calo iniziale dei rendimenti rimanga temporaneo. Alla fine, la curva dei rendimenti dovrebbe tornare a crescere data l’offerta positiva di titoli nel 2021, anche al netto degli acquisti della Fed. A questo si aggiungerà lo stabilizzarsi della crescita e il lento aumento dell’inflazione. Di conseguenza, lo spread di rendimento tra Treasuries e Bunds dovrebbe ampliarsi di nuovo.

L’aumento limitato dei rendimenti crea un contesto positivo per le azioni: poiché ci attendiamo che il Senato eviterà cambiamenti sostanziali nella regolamentazione e nella fiscalità, i settori energetico e tecnologico in particolare ne trarranno beneficio. La domanda per emissioni corporate Investment Grade con rating più basso rimarrà forte e la prevista posizione meno conflittuale da parte di Biden per quanto riguarda il commercio internazionale andrà a beneficio anche del debito Investment Grade dei mercati emergenti.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

GAM – Fino a quando “Non ci sono alternative”?

Redazione

Capital Group: Il crollo del dollaro è un segno premonitore?

Redazione

Dorval AM: forte shock non significa per forza recessione

Redazione