Analisi Obbligazionarie

Giappone, un’altra vittoria elettorale per Shinzo Abe

giappone

Giappone. La vittoria di Shinzo Abe alle elezioni interne al Partito Liberaldemocratico (LDP) di oggi implica che l’attuale Primo Ministro continuerà a coprire la sua carica fino a settembre 2021….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Piya Sachdeva, Economist, Schroders


diventando quindi il premier durato in carica più a lungo nella storia giapponese.

Dato che nelle elezioni del 2015 Abe non ebbe sfidanti, si è trattato della prima elezione contestata sin dal 2012,

dopo che l’ex ministro della difesa Shigeru Ishiba ha ufficializzato la sua candidatura, rendendola una corsa a due tra Abe e Ishiba.

Secondo le previsioni, la vittoria di Abe era data quasi per certa. Sono due i round per il voto di maggioranza, e il secondo riguarda in particolare i rappresentanti del partito nel Parlamento giapponese, la Dieta.

All’interno di questa, il partito è diviso in sette fazioni che tendono a votare in maniera compatta e la maggior parte dei rappresentanti aveva già dichiarato di voler supportare Abe.

Il focus del mercato sarà ora su eventuali cambiamenti di potere all’interno del partito e soprattutto sul malcontento interno riguardo agli scandali

che hanno riguardato Abe e impattato sul sostegno nei confronti dell’attuale Primo Ministro nei mesi scorsi.

Prima dell’esito, i media sostenevano che il 70% dei voti sarebbe stato considerato un buon risultato per Abe.

Guardando invece alle implicazioni in termini di politiche, nel corso della recente campagna elettorale, Abe ha reiterato l’ambizione di raggiungere

la ripresa economica e un cambiamento costituzionale che riconosca il ruolo delle forze militari giapponesi, dette anche Forze di Autodifesa – Self Defence Forces.

Sembra che Abe stia avendo anche un approccio più rilassato nei confronti del target di inflazione al 2% della banca centrale e quindi riteniamo che

la vittoria dell’attuale Primo Ministro sia una notizia “da falco” per la Bank of Japan, che ha già escluso un ulteriore allentamento.

 

Fonte: BONDWorld.it

Related posts

Macro Outlook – Ken Leech, CIO di Western Asset (Gruppo Legg Mason)

1admin

Il Punto: Entro la fine di aprile, tutti i Governi dell’Eurozona dovranno presentare i propri programmi di stabilità

1admin

Petrolio: un fragile equilibrio

1admin