BondWorld.it
Massi Paolo Hedge Invest Sgr

Hedge Invest Sgr: Digital Technologies prestito obbligazionario da 2,5 milioni

Hedge Invest Sgr. Digital Technologies emette un prestito obbligazionario sottoscritto per €2 milioni da HI CrescItalia PMI Fund


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostre Newsletter gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Paolo Massi, gestore di HI CrescItalia PMI Fund


Digital Technologies emette un prestito obbligazionario da Euro 2,5 milioni, sottoscritto da HI CrescItalia PMI Fund per un importo pari a Euro 2 milioni, al fine di supportare il progetto di crescita e di sviluppo

Digital Technologies Srl, società attiva nel settore della digitalizzazione dei processi aziendali e delle tecnologie esponenziali ed innovative (quali Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Augmented Reality, Blockchain, etc.) comunica l’emissione di un bond da 2,5 milioni di euro, sottoscritto per un importo pari a Euro 2 milioni da Hedge Invest SGR S.p.A., attraverso il fondo di private debt HI CrescItalia PMI Fund.

Digital Technologies, con sede principale a Milano, è una società operante sul territorio nazionale (con uffici a Torino, Genova, Piacenza) ed internazionale (tre sedi estere, in Spagna, Svizzera e Cina). La Società affianca le aziende clienti nella trasformazione digitale dei propri processi interni, mediante una doppia gamma di soluzioni, basate rispettivamente su tecnologie tradizionali ed esponenziali (Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Augmented Reality, Blockchain, etc.), combinate ad un approccio di natura consulenziale, supportandole durante tutto il processo di innovazione.

I proventi del prestito obbligazionario sono destinati a finanziare il processo di crescita e sviluppo della Società e delle sue controllate.

Il prestito obbligazionario, a cedola fissa e di tipo senior unsecured, ha un importo complessivo di Euro 2,5 milioni, una durata di 5 anni con scadenza 31 dicembre 2025 e un piano di rimborso su base trimestrale, dopo un periodo di pre-ammortamento di 12 mesi. Hedge Invest, a fine 2020, ha sottoscritto il prestito obbligazionario per Euro 2,0 milioni.

Swiss Merchant Corporation, boutique finanziaria svizzera, ha assistito Digital Technologies in qualità di Arranger dell’operazione.

 “I proventi del prestito obbligazionario emesso serviranno a Digital Technologies per finanziare la crescita esterna, in riferimento al piano di acquisizioni al 2025, e a sostenere il capitale circolante. Siamo molto contenti che un fondo di primario ordine, quale Hedge Invest, abbia deciso di sottoscrivere il prestito per Euro 2,0 milioni, dopo un’attenta analisi della nostra società, del nostro piano di sviluppo futuro e del management coinvolto”, ha così commentato Stefano Baldini, Co-Fonder di Digital Technologies.

 “E’ motivo di orgoglio sostenere un’azienda innovativa e in crescita, operativa nel settore della digitalizzazione dei processi aziendali, segmento di mercato sempre dinamico e scarsamente esposto all’attuale periodo di crisi. Ci auguriamo che le nuove risorse possano contribuire a incrementare le dimensioni societarie e a consolidare il percorso di crescita a livello nazionale e internazionale”, ha così commentato Paolo Massi, Gestore di HI CrescItalia PMI Fund.

HI CrescItalia PMI Fund, fondo riservato di tipo chiuso, gestito da Hedge Invest con la consulenza di CrescItalia Holding, è specializzato in investimenti in obbligazioni e finanziamenti diretti a piccole e medie imprese italiane e privilegia società che si contraddistinguono per forti capacità gestionali e attivismo imprenditoriale, in presenza di un’adeguata struttura di bilancio e di un efficace sistema di governance.

Fonte: BONDWorld.it

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

Articoli Simili

Hedge Invest Sgr: Aero Sekur completa un’operazione di direct lending

Redazione

Hedge Invest Sgr: 2P Asfalti S.r.l. prestito obbligazionario da Euro 3 milioni

Redazione

UniCredit colloca con successo due emissioni Senior Preferred per un valore complessivo di 2 miliardi di Euro

Redazione