BondWorld.it
Intesa SanPaolo Falsh Macro Daily

Intesa Sanpaolo : Area euro contrazione della produzione industriale in Italia

Intesa Sanpaolo – Nell’area euro i dati di questa settimana dovrebbero evidenziare una contrazione della produzione industriale in Italia e nel complesso dell’Eurozona, penalizzata dall’intensificarsi delle strozzature dal lato dell’offerta.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Intesa SanPaolo


Il dato italiano, che esce stamane, è previsto in calo di -0,3% m/m dopo due mesi di sensibile incremento congiunturale. In Germania, domani l’indagine ZEW di ottobre dovrebbe riportare una correzione del morale diffusa alle aspettative e alla situazione corrente. Le stime finali degli indici dei prezzi al consumo dovrebbero infine confermare la salita dell’inflazione in Germania, Francia e Italia a settembre. L’agenda odierna include anche diversi interventi di banchieri centrali europei.

– La settimana ha diversi dati di rilievo in uscita negli Stati Uniti. Il focus per i dati sarà su CPI e vendite al dettaglio di settembre. Il CPI dovrebbe esser in rialzo di 0,3% m/m, con aumenti diffusi per i beni core e una possibile riaccelerazione nei servizi per abitazione e sanità. Le vendite al dettaglio sono previste in calo per via della correzione delle auto, ma in aumento sostenuto al netto delle auto.

Le prime indagini di ottobre, manifatturiero e consumatori, dovrebbero confermare l’eccesso di domanda e le pressioni sui prezzi dal lato delle imprese, e le preoccupazioni per l’inflazione dal lato delle famiglie. Il fronte degli eventi sarà dominato dalla pubblicazione dei verbali del FOMC di settembre, che dovrebbe dare indicazioni sui tempi attesi per le svolte della politica monetaria, e dal voto alla Camera per il rialzo temporaneo del limite del debito.

Oggi i mercati statunitensi sono chiusi per Columbus Day. Venerdì l’employment report di settembre ha registrato un aumento di occupati non agricoli di solo 194 mila, frenati da un ampio calo (dovuto a distorsioni statistiche) nel settore pubblico. Il tasso di disoccupazione, in calo a 4,8% da 5,2%, è sceso anche per via di una correzione della forza lavoro.

I dati hanno confermato la persistente scarsità di offerta a fronte di una domanda sempre solida. Le ore lavorate nel settore privato sono cresciute di 0,8% m/m, e i salari orari sono aumentati di 0,5% m/m. A nostro avviso, l’aumento di occupazione, anche se inferiore alle aspettative, dovrebbe essere ritenuto sufficiente dal FOMC per annunciare e iniziare il tapering a novembre.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo : Germania le vendite al dettaglio di ottobre sono calate di -0,3% m/m

Redazione

Intesa Sanpaolo : Area euro il calendario macroeconomico si presenta ricco di dati

Redazione

Intesa Sanpaolo : Nuova variante omicron del SARS-CoV2

Redazione