BondWorld.it
Intesa SanPaolo Falsh Macro Daily

Intesa Sanpaolo : Area Euro indagini PMI di ottobre

Intesa Sanpaolo – In area euro il focus di oggi sarà sulle indagini PMI di ottobre che dovrebbero riportare una correzione del morale diffusa a manifattura e servizi.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Intesa SanPaolo


Prevediamo un calo dell’indice manifatturiero a 57,4 da 58,6; ci aspettiamo una flessione meno marcata per i servizi (a 55,9 da 56,4 di settembre). L’indice composito dovrebbe quindi portarsi a 55,3 da 56,2 precedente, coerente con una moderata decelerazione della ripresa tra il 3° e il 4° trimestre. La flessione del morale nel manifatturiero dovrebbe essere più ampia in Germania che in Francia.

– Ieri in Francia le indagini INSEE hanno sorpreso al rialzo riportando una stabilizzazione del morale delle imprese manifatturiere a 107 (il dato di settembre è stato rivisto verso l’alto di un punto); l’indagine trimestrale sulle imprese industriali ha però confermato l’aggravarsi delle difficoltà di approvigionamento di materiali; l’indice composito è invece salito (a 113 da 111), sostenuto dai servizi, la cui vivacità sta compensando la debolezza dell’industria.

L’indagine della Commissione Europea ha riportato un calo dell’indice di fiducia dei consumatori dell’area euro a ottobre, a -4,8 da -4 precedente: il morale delle famiglie dovrebbe aver risentito della rapida salita dei prezzi energetici, destinata a erodere il reddito disponibile tra l’autunno e l’inverno, ma al momento resta su livelli superiori alla media di lungo periodo e coerenti con una dinamica ancora espansiva per le spese private nei prossimi mesi. In Italia ad agosto il fatturato industriale è cresciuto di +0,8% m/m, come a luglio, evitando la flessione registrata nello stesso mese dalla produzione industriale.

– Negli Stati Uniti, oggi vengono pubblicate le stime preliminari dei PMI Markit di ottobre, che dovrebbero confermare espansione dell’attività sia nel manifatturiero sia nei servizi, con le ormai consuete indicazioni di strozzature all’offerta, allungamento dei tempi di consegna e prezzi in rialzo. Ieri, l’indice della Philadelphia Fed di ottobre è calato a 23,8 da 30,8, segnalando ancora crescita del settore, pur in presenza di ulteriore aumento dell’eccesso di domanda: gli ordini accelerano ancora, a fronte di un rialzo delle consegne circa invariato. Gli indici di prezzo rimangono su livelli record, con il 58% delle imprese che riporta aumento dei prezzi di vendita. Le aspettative per l’attività a 6 mesi sono ancora positive.

Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione a metà ottobre sono calate a 290 mila, minimo da marzo 2020 e i sussidi esistenti a inizio mese si mantengono su un trend verso il basso, in linea con un mercato del lavoro in miglioramento. Le vendite di case esistenti a settembre sono aumentate di 7% m/m, a 6,29 mln, abbassando le scorte disponibili a 2,4 mesi, e spingendo i prezzi a 13,3% a/a. Il mercato immobiliare residenziale continua a essere caratterizzato da eccesso di domanda.

– In Giappone, questa notte è stata pubblicato il CPI di settembre, in rialzo di 0,2% a/a (0,4% m/m) per l’indice totale e di 0,1% a/a per l’indice al netto degli alimentari freschi. Il ritorno dell’inflazione in territorio positivo per la prima volta da marzo 2020 è spinto principalmente dalla componente energetica. L’inflazione dovrebbe avvicinarsi all’1% a/a a fine anno.

Il PMI manifatturiero flash ha registrato a ottobre un incremento a 53 da 51,5, sulla scia del miglioramento sul fronte sanitario e della riduzione delle restrizioni collegate alla pandemia. L’indagine riporta rialzi di ordini, ordini dall’estero e produzione, e segnala crescenti pressioni sui prezzi degli input e di vendita.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo : Germania le vendite al dettaglio di ottobre sono calate di -0,3% m/m

Redazione

Intesa Sanpaolo : Area euro il calendario macroeconomico si presenta ricco di dati

Redazione

Intesa Sanpaolo : Nuova variante omicron del SARS-CoV2

Redazione