BondWorld.it
Intesa SanPaolo Indice ISM

Intesa Sanpaolo: Area euro indice fiducia in stabilizzazione

Intesa Sanpaolo – Area euro. La stima flash dell’indice di fiducia delle famiglie nell’eurozona è vista in stabilizzazione a settembre, a -7,0, dopo il peggioramento a -7,1 di agosto.……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Intesa SanPaolo


Sebbene in calo rispetto alla media 2018, l’indice rimane superiore di una deviazione standard rispetto alla media di lungo termine.

– Brexit. Oggi la corte suprema dovrebbe pronunciarsi sul ricorso contro la sentenza del tribunale che ha dichiarato illegittima la sospensione del Parlamento richiesta e ottenuta dal governo.

Juncker ha confermato di aver ricevuto mercoledì sera documenti con proposte per arrivare a un nuovo accordo di recesso, ma nessuna proposta formale è stata ancora presentata, come anche riconosciuto dal governo britannico.

Intesa Sanpaolo – I dati e gli eventi di ieri

Area euro. Il sito della BCE ha pubblicato ieri anche le risposte di Lane, capo-economista e membro del comitato esecutivo, alle domande che gli sono state fatte dopo il discorso di lunedì 16.

Lane ha difeso l’opportunità di annunciare un pacchetto di misure inclusivo e l’efficacia della politica monetaria, malgrado il suo rendimento decrescente, sostenendo che l’inflazione reagirà alle misure e che la BCE continuerà a rispondere all’evolversi della situazione.

Tuttavia, Lane ha fatto quasi sempre riferimento agli effetti dei tassi negativi sui tassi sui prestiti, che stimolerebbero “secondo tutti i nostri modelli” investimenti e consumi.

Inoltre, Lane ha ribadito che gli acquisti netti potranno continuare al ritmo annunciato per un periodo “esteso” senza necessità di modificare i parametri, pur astenendosi dal fornire un orizzonte temporale definito.

Coeuré, il cui mandato come membro del comitato esecutivo scade a dicembre, ha detto che la BCE è stata in alcuni momenti molto vicina con il PSPP a sconfinare nel territorio della politica fiscale, ma che sono state predisposte delle misure di salvaguardia per evitarlo; secondo Coeuré, è necessario un ruolo anticiclico più attivo della politica fiscale in Europa..

Intesa Sanpaolo – Italia. La produzione nelle costruzioni è aumentata marginalmente, di appena un decimo su base trimestrale, a luglio, così come accaduto il mese precedente.

Anche la variazione annua è poco variata, a 0,8% (corretto per gli effetti di calendario), da 0,7% di giugno (in rallentamento dal picco di 8,6% toccato lo scorso marzo, che rappresentava un massimo da quasi 12 anni).

Dopo il balzo del 1° trimestre (+3,8% t/t), e la correzione dei mesi primaverili (-2,3% t/t), l’output è in rotta per una sostanziale stagnazione nel trimestre estivo (l’ampia volatilità della prima metà dell’anno era accentuata dalle condizioni metereologiche).

Il livello della fiducia dei costruttori, pur in calo ad agosto, resta coerente con una tendenza positiva per la produzione nel settore.

Stati Uniti. L’indice della Philadelphia Fed a settembre corregge a 12, da 16,8 di agosto, mantenendosi in territorio espansivo.

Lo spaccato dell’indagine è più positivo dell’indice di attività, con un marginale calo dei nuovi ordini a 24,8 da 25,8 di agosto, e rialzi per le consegne, l’occupazione, la settimana lavorativa e gli indici di prezzo.

L’indice di attività a 6 mesi corregge, ma rimane relativamente elevato a 20,8 (da 32,6).

Le diverse componenti a 6 mesi sono in flessione dai livelli molto elevati di agosto e segnalano ancora ottimismo delle imprese riguardo alle prospettive cicliche.

Intesa Sanpaolo – Stati Uniti. I nuovi sussidi di disoccupazione nella settimana conclusa il 14 settembre sono poco variati, a 208 mila da 206 mila della settimana precedente.

I dati riguardano la settimana di rilevazione dell’employment report di settembre e si mantengono sui minimi dalla fine del 1969, con indicazioni positive per i nonfarm payroll di questo mese.

Stati Uniti. Le vendite di case esistenti ad agosto sorprendono verso l’alto, salendo a 5,49 mln di unità ann. da 5,42 mln di luglio, con moderati rialzi sia per le case unifamiliari sia per quelle multifamiliari.

Le scorte di case invendute calano a 4,1 mesi, confermando la scarsità di offerta sul mercato.

Il trend dei contratti di compravendita è in rialzo da inizio anno sulla scia del calo dei tassi sui mutui e dà prospettive positive per le vendite e l’attività di costruzione nei prossimi mesi.

Le costruzioni residenziali dovrebbero dare un contributo modestamente positivo alla crescita del PIL del 3° trimestre, dopo un anno e mezzo di contributi negativi.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo: – Area euro inflazione stabile

Redazione

Intesa Sanpaolo: – Germania indice ZEW dovrebbe migliorare

Redazione

Intesa Sanpaolo: – Italia stima sui prezzi al consumo di dicembre

Redazione