BondWorld.it
Intesa SanPaolo Indice ISM

Intesa Sanpaolo: Area euro ultima riunione di Mario Draghi

Intesa Sanpaolo – Area euro. La riunione del consiglio direttivo BCE sarà l’ultima presieduta da Mario Draghi. Dopo l’ampio e controverso pacchetto di misure approvato alla riunione del 12 settembre,……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Intesa SanPaolo


non dobbiamo attenderci annunci. Le due principali misure approvate quest’anno, vale a dire la ripresa degli acquisti netti APP e il programma TLTRO III, devono ancora essere effettivamente implementati (la prima asta TLTRO III è stata troppo a ridosso della riunione del consiglio direttivo di settembre per attrarre interesse, mentre il programma APP riprende a novembre).

Ci vorranno mesi per valutarne i primi effetti. Inoltre, la BCE deve gestire una intensa rotazione all’interno del comitato esecutivo: oltre a Draghi che sarà sostituito il 1° novembre da Christine Lagarde, il 31 ottobre diventano effettive le dimissioni di Sabine Lautenschläger e il 31 dicembre finisce il mandato Benoit Coeuré.

Per la sostituzione di quest’ultimo è già stato indicato dal consiglio Fabio Panetta, che però deve ancora superare il vaglio del parlamento europeo; per quella di Lautenschläger l’economista tedesca Isabel Schnabel, la cui nomina è ancora allo stadio preliminare della candidatura da parte del governo tedesco.

– Area euro. La stima preliminare potrebbe indicare che a ottobre i PMI sono in risalita dopo i cali di settembre.

Il PMI manifatturiero è visto in recupero a 46,4 da 45,7 sulla scia di una ripresa dell’indice tedesco, mentre l’indice per i servizi è visto in stabilizzazione a 52,0 da 51,6 precedente.

L’indice composito è atteso pertanto in miglioramento a 50,8 da 50,1, al di sotto della media dei primi tre trimestri dell’anno.

Stati Uniti

– Gli ordini di beni durevoli sono attesi in calo di -0,7% m/m, dopo+0,2% m/m di agosto. Al netto dei trasporti, gli ordini dovrebbero rallentare con una variazione di -0,3% m/m, dopo +0,5% m/m del mese precedente.

– Le vendite di case nuove a settembre dovrebbero essere poco variate, a 715 mila da 713 mila di agosto.

Il trend delle vendite dovrebbe mantenersi positivo, sulla scia del calo dei tassi sui mutui, come indicato dalla fiducia dei costruttori di case, in rialzo ininterrotto da inizio 2019.

I dati e gli eventi di ieri

Francia. A ottobre l’indice di fiducia delle imprese manifatturiere elaborato dall’INSEE cala a 99 da 102, oltre le attese di consenso.

Il calo è spiegato da una vistosa riduzione della produzione corrente e da un ripiegamento di quella attesa, a fronte di una domanda (specialmente estera) vista anch’essa in calo.

In media trimestrale il morale delle aziende manifatturiere è poco sopra la media di lungo periodo, in calo rispetto all’estate.

Giappone. Il PMI manifatturiero (prelim.) resta sotto 50 per il sesto mese consecutivo, scendendo a 48,5 da 48,9 di settembre e toccando il minimo dal 2016.

La componente produzione, a 48,6, è in territorio recessivo da inizio 2019, mentre gli ordini toccano il minimo dal 2012. Anche l’indice dei servizi corregge, con un calo a 50,3 da 52,8.

L’indice composito è in calo a 49,8 da 51,5. La debolezza dei dati è da attribuire in parte al rialzo dell’imposta sui consumi in vigore dal 1° ottobre e in parte agli effetti del tifone che ha colpito il paese, ma in ogni caso conferma un rallentamento significativo nel 4° trimestre, alla vigilia di una riunione in cui la BoJ sarà costretta a rivedere ancora verso il basso le previsioni di crescita e inflazione e dovrà valutare se e come attuare un nuovo aumento di stimolo monetario, in presenza di opposizione di una parte del Board a ulteriori tagli del tasso overnight in territorio negativo.

La nostra previsione è che la Banca centrale estenda la forward guidance ma lasci i tassi invariati, alla luce del trade-off poco favorevole fra benefici attesi minimi di tassi più negativi e costi crescenti per il sistema bancario e la stabilità finanziaria.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo: Germania inflazione in  drastico  calo

Redazione

Intesa Sanpaolo: Francia indice di fiducia in crescita

Redazione

Intesa Sanpaolo: Stati Uniti fiducia dei consumatori corregge

Redazione