BondWorld.it
intesa sanpaolo bce

Intesa SanPaolo Flash: – Germania. L’indice ZEW potrebbe aver recuperato quota

Intesa SanPaolo – Germania. L’indice ZEW potrebbe aver recuperato quota a febbraio risalendo, a -13 da -15, il miglioramento del mercato azionario……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


L’indice sulla situazione corrente è visto stabile a 27,6 dopo quattro mesi di cali consecutivi. L’indagine ZEW è su livelli coerenti con una crescita fiacca dell’economia tedesca a inizio 2019.

I dati e gli eventi di ieri

Stati Uniti. Le tensioni politiche continuano ad aumentare. Sedici stati hanno citato in un tribunale federale l’amministrazione riguardo alla dichiarazione di emergenza nazionale del presidente.

L’apertura di una causa federale potrebbe portare a un bloccare di qualsiasi atto del presidente collegato all’emergenza in attesa che il tribunale arrivi a una sentenza definitiva.

Il Dipartimento di giustizia dovrebbe indicare che i tribunali devono sottostare al parere del presidente riguardo a una questione considerata di sicurezza nazionale.

Nel frattempo, Trump ha fatto sapere che se il Congresso voterà a favore di una revoca della sua dichiarazione, metterà il veto.

Stati Uniti. Sul fronte del commercio, questa settimana le trattative USA-Cina riprendono a Washington, mentre si avvicina la fine del periodo di blocco dei dazi.

Il presidente probabilmente spingerà per avere qualche risultato entro la scadenza della tregua, al 1° marzo, per contenere le tensioni sui dazi cinesi, mentre si prepara ad aprire il capitolo relativo al settore auto.

Il 17 febbraio il Commerce Department ha consegnato il rapporto sulle possibili minacce alla sicurezza nazionale collegate alle importazioni di auto.

L’amministrazione ha 90 giorni di tempo per decidere se intervenire e con quali misure (quindi entro metà maggio).

Intanto, anche il capitolo NAFTA resta aperto, dato che il Congresso non ha ancora approvato la nuova versione del trattato negoziata a fine 2018.

Giappone. Kuroda (BoJ), in un’audizione parlamentare, ha detto che, in caso di ulteriore rafforzamento dello yen con effetti su crescita e inflazione, la banca centrale dovrebbe prendere in considerazione ulteriori misure di stimolo, fra cui riduzioni dei rendimenti e/o aumenti degli acquisti di titoli

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo: – Francia crescita zero dell’inflazione

Redazione

Intesa Sanpaolo: – Stati Uniti prezzi import in rialzo

Redazione

Intesa Sanpaolo: – Italia produzione industriale torna a contrarsi

Redazione