BondWorld.it
Image default

Intesa SanPaolo Flash: L’Ecofin odierno discuterà della proposta di digital services tax e dell’EDIS

L’Ecofin odierno discuterà della proposta di digital services tax e dell’EDIS, lo European Deposit Insurance Scheme………

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Riguardo a quest’ultimo, prenderanno atto dei risultati del colloquio con il Parlamento sulle misure di riduzione del rischio incluse nel cosiddetto banking package , annunciato dal consiglio il 25 maggio.

I dati e gli eventi di ieri

Area euro. L’Eurogruppo di ieri ha appoggiato l’opinione della Commissione Europea sull’Italia, invitando quest’ultima ad adottare le misure necessarie per rispettare il patto di stabilità e crescita. Inoltre, ha invitato anche Francia, Belgio, Portogallo, Slovenia e Spagna ad adottare le misure necessarie a evitare il rischio che nel 2019 il budget non rispetti il patto di stabilità e crescita.

Stati Uniti. L’ISM manifatturiero a novembre aumenta a 59,3 da 57,7 di ottobre, spinto da un netto rimbalzo dei nuovi ordini (a 62,1 da 57,4), con aumenti diffusi anche alla produzione (a 60,6 da 59,9) e all’occupazione (a 58,4 da 56,8). Gli ordini dall’estero sono in aumento moderato e stabile (a 52,2), mentre la componente prezzi crolla 60,7 da 71,6 sulla scia della correzione del prezzo del petrolio, toccando il minimo da giugno 2017.

I commenti delle imprese sono positivi, con segnali di domanda forte e scorte troppo basse, indicazioni di vincoli all’offerta, dovuti in parte alla carenza di manodopera, ma anche effetti negativi dei dazi e accelerazione degli ordini dall’estero per evitare futuri rialzi. L’ISM stima che l’indice di novembre sarebbe associato a una crescita del PIL del 4,9% t/t ann.

La previsione di crescita per il 4° trimestre è per ora compresa fra 2,5 e 3% t/t ann. Per ora l’economia americana continua a crescere su ritmi molto solidi, ma nel 2019 dovrebbe iniziare un rallentamento graduale, dovuto alla combinazione degli effetti dei rialzi dei tassi, dell’apprezzamento del dollaro, dell’indebolimento della crescita mondiale e della riduzione dello stimolo fiscale.

Stati Uniti. La spesa in costruzioni a ottobre corregge di -0,1% m/m, come a settembre, frenato dalla componente residenziale in calo di -0,5% m/m.

La spesa privata è in calo di -0,4% m/m, con contributi negativi sia del comparto residenziale sia di quello non residenziale. La spesa pubblica è invece in rialzo di 0,8% m/m.

I dati confermano che gli investimenti residenziali resteranno un freno per la crescita anche nel 4° trimestre e segnalano che gli investimenti non residenziali risentiranno di un indebolimento delle strutture, che sarà poi probabilmente aggravato dagli effetti del calo del prezzo del petrolio sugli investimenti nel settore estrattivo.

Stati Uniti L’audizione di Powell in Congresso, originariamente in calendario per mercoledì 5 dicembre, è stata rinviata a una data ancora da fissare per via delle cerimonie di commemorazione del presidente Bush.

Ieri è stato pubblicato un intervento di Powell a una conferenza non indicata in precedenza nell’agenda dei discorsi del presidente della Fed, in cui si sottolinea la crescita solida sostenuta dai consumi e dal mercato del lavoro, oltre che da un rimbalzo della produttività. Kashkari (Minneapolis Fed) ha mantenuto la sua posizione ultra-dovish affermando che sarebbe un errore alzare ancora i tassi

Stati Uniti. I leader dei gruppi parlamentari in Congresso hanno annunciato un accordo che proroga di due settimane la scadenza della legge di finanziamento del Tesoro per un sottoinsieme di ministeri dall’8 dicembre. In questo modo si sposta in avanti il rischio di chiusura parziale degli uffici governativi, aumentato negli ultimi giorni per via delle commemorazioni per il presidente Bush che bloccano il Senato per diversi giorni.

La questione spinosa per la legge di finanziamento riguarda i fondi per la costruzione del muro sul confine con il Messico. Per ora quindi la questione è rimandata e dovrà essere risolta entro il 21 dicembre.

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

Intesa SanPaolo Flash: Eurozona. La riunione BCE preparerà un anno di svolta

Falco64

Intesa SanPaolo Flash: Area Euro La produzione industriale a ottobre è attesa recuperare

Falco64

Intesa SanPaolo Flash: Germania. L’indice ZEW dovrebbe recuperare terreno

Falco64