BondWorld.it
Intesa SanPaolo Falsh Macro Daily

Intesa Sanpaolo: Francia Inflazione rallenta

Intesa Sanpaolo – Francia. La stima finale dovrebbe confermare che l’inflazione ad agosto ha rallentato allo 0,3% su entrambe le misure da 0,8% di luglio sull’indice nazionale e da 0,9% dell’indice armonizzato.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Intesa SanPaolo


La seconda lettura dovrebbe confermare anche il calo di un decimo dei prezzi al consumo su entrambe le misure.

– Italia. La seconda stima sui prezzi al consumo di agosto è attesa confermare la lettura preliminare ovvero un’inflazione in calo a -0,5% sia sull’indice domestico che su quello armonizzato Ue (i prezzi dovrebbero essere saliti di tre decimi sul NIC e calati di -1,3% m/m sull’IPCA). Anche l’’“inflazione di fondo” dovrebbe essere confermata, a 0,3% (da 0,4% di luglio).

Nel mese si sono avuti rincari stagionali nei servizi relativi ai trasporti e nei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona, solo in parte compensati dai ribassi sugli alimentari. In prospettiva, vediamo un’inflazione poco variata da qui a fine anno. Il CPI potrebbe chiudere il 2020 con una variazione marginalmente negativa, e registrare una media annua solo lievemente positiva nel 2021.

– Germania. A settembre lo ZEW è visto correggere parzialmente dopo la fase di recupero estivo: l’indice sulle attese potrebbe calare a 68,5 da 71,5. La fiducia degli analisti dovrebbe ritracciare sulla scia delle correzioni in corso sui mercati azionari.

L’indice sulla situazione corrente è visto invece in miglioramento a -78,3 da -81,3. Sebbene il ritmo della ripresa rimanga ancora incerto, il miglioramento dello scenario economico sembra proseguire.

Stati Uniti

– L’indice Empire della NY Fed a settembre dovrebbe risalire a 8, da 3,7 di agosto. Tutte le indagini del manifatturiero ad agosto sono state in territorio espansivo e in rialzo, con l’eccezione dell’Empire. Nel Beige Book, le imprese del manifatturiero nel distretto di NY hanno segnalato quasi-stagnazione ad agosto (in linea con il dato dell’Empire del mese scorso), ma prospettive di crescita moderata dell’attività, pur in presenza di prospettive deboli per la spesa in conto capitale.

I dati a più alta frequenza (traffico merci su rotaia, produzione di acciaio) sono su trend positivi da giugno e sono coerenti con attività in rialzo moderato nel settore manifatturiero nei prossimi mesi.

– La produzione industriale ad agosto dovrebbe essere in aumento di 1,2% m/m, con un incremento nel manifatturiero di 1,5% m/m, viste le informazioni positive delle ore lavorate e degli occupati rilevati con l’employment report e i segnali espansivi delle indagini.

Il contributo dell’auto dovrebbe restare positivo e confermare la continua ripresa del settore, la cui attività ha superato i livelli pre-pandemia. L’estrattivo dovrebbe segnare un marginale calo, alla luce della correzione delle trivelle in attività ad agosto rispetto a luglio.

I dati e gli eventi di ieri

Area euro. La produzione industriale a luglio ha registrato un aumento del +4,1% m/m, dopo il +9,5% di giugno (rivisto al rialzo da +9,1%). A livello settoriale, il balzo più ampio si è avuto per i beni di investimento (+5,3% m/m), seguiti dai beni non durevoli (+4,7% m/m), dai beni intermedi (+4,2% m/m) e non durevoli (+3,9% m/m), e dall’energia (+1,1% m/m).

Lo spaccato per paesi vede Spagna (+9,4% m/m) e Italia (+7,4% m/m) registrare un aumento della produzione ben al di sopra della media dell’Eurozona, mentre la produzione industriale in Germania ed in Francia è cresciuta rispettivamente del +2,4% m/m e +3,8% m/m. La variazione annua è passata a -7,7% a/a da -12% precedente. Un ulteriore salto, anche se in misura ridotta, dovrebbe vedersi ad agosto come indicato dalle indagini congiunturali per l’area euro. Stimiamo una contrazione di -9,3% nel 2020.

Giappone. Come atteso, il partito di maggioranza LDP ha nominato Y. Suga, attuale Chief Cabinet Secretary, come nuovo segretario del partito e successore del dimissionario Abe.

Mercoledì 16, in una sessione straordinaria della Dieta, Suga probabilmente verrà eletto primo ministro, con l’incarico di formare un nuovo governo, all’insegna della continuità con quello di Abe.

Cina. La produzione industriale è salita del 5,6% a/a in agosto, in accelerazione dal 4,8% a/a in luglio, grazie ad un’accelerazione della produzione sia nelle imprese statali sia in quelle private, tornando positiva a +0,4% cumulato a/a. Il miglioramento della produzione del settore dei servizi è proseguito ma è stato di entità minore: la produzione è salita del 4% a/a in agosto dal 3,5% in luglio ma, a differenza della produzione industriale, rimane ancora in calo del 3,6% cum. a/a nei primi otto mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2019.

Gli investimenti fissi nominali sono calati dello 0,3% cum. a/a in agosto, in miglioramento dal calo dell’1,6% cum. a/a in luglio, trainati dal miglioramento della dinamica degli investimenti nel settore manifatturiero (-8,1% cum. a/a in agosto da -10,2% cum. a/a in luglio) e del settore immobiliare (+4,6% cum. a/a in agosto).

Le vendite al dettaglio nominali, dopo mesi di cali tendenziali, sono tornate a registrare una crescita marginalmente positiva in agosto (+0,5% a/a), sostenute dal rimbalzo delle vendite di auto, dispositivi elettronici e cosmetici e supportate da un moderato miglioramento del mercato del lavoro. Nel complesso i dati segnalano un avanzamento dell’attività economica anche nel 3° trimestre, grazie a un progressivo recupero dei consumi che si sta affiancando a quello degli investimenti.

Quest’ultimo, però, potrebbe smorzarsi nei prossimi mesi per l’effetto restrittivo della recente regolamentazione che limita il finanziamento delle imprese immobiliari sul mercato obbligazionario, allo scopo di contenerne il livello di indebitamento.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Intesa Sanpaolo: Germania produzione industriale calata

Redazione

Intesa Sanpaolo: Germania ordini all’industria a febbraio sono cresciuti

Redazione

Intesa Sanpaolo: Area euro PMI servizi revisione al ribasso

Redazione