BondWorld.it
Saber Tarek NN Investment Partners NN IP

NN IP: convertibili e virus, la parola chiave è selezione

NN IP Negli ultimi 25 anni le obbligazioni convertibili hanno sovraperformato le azioni, con la metà della volatilità e del rischio. L’impatto Coronavirus sta mettendo in luce i punti di forza di questa asset class………..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Tarek Saber, Head of convertible bond strategies di NN Investment Partners


    Il processo di selezione tematica di NN IP si sta dimostrando efficace, offrendo esposizione ai trend di crescita

Le convertibili possono aiutare gli investitori a navigare nell’ignoto, in contesti di mercato caratterizzati da alta volatilità e incertezza. Se investire in azioni in periodi di alta volatilità può essere paragonato a una rapida salita durante la scalata di un pendio e a una discesa altrettanto veloce, con le obbligazioni convertibili sembra più di salire con una corda ben salda attorno ai fianchi che consente di gestire i movimenti in tutta sicurezza. La salita è un po’ più lenta, ma se si rischia di scivolare è tutta un’altra storia.

La combinazione tra opzione azionaria e protezione tipica delle obbligazioni, permette agli investitori di partecipare più al rialzo delle azioni sottostanti che al ribasso.

Convertibili immuni dal virus se offrono esposizione mirata a trend in crescita

Nella selezione delle aziende in cui investire, il team obbligazionario convertibile di NN IP orienta il proprio processo di selezione su temi sociali, economici e industriali che offrono una chiara prospettiva di crescita.

La spesa sanitaria è uno dei temi che gli specialisti di NN IP stanno guardando già da tempo, con una particolare attenzione al segmento dei test e della sperimentazione che rappresentano un’enorme area di crescita per molte aziende sanitarie. Altri temi di crescita includono l’agricoltura e l’approvvigionamento alimentare, le batterie, l’elettrificazione e la sicurezza informatica.

Le convertibili possono essere uno strumento adatto per gli investitori per partecipare alla crescita di queste società senza le preoccupazioni legate alla volatilità che gli investimenti azionari diretti possono generare.

Me se così fosse perché non investire direttamente in azioni? “Perché queste società hanno un alto tasso di crescita ma possono anche essere piuttosto volatili”, afferma Tarek Saber, Head of convertible bond strategies di NN Investment Partners, notando che questi titoli in contesti normali di mercato possono muoversi anche del 30% quando fanno utili. “Quindi potete immaginare come la volatilità e l’incertezza di questi mesi possano esasperare i picchi. Se si ha lo stomaco per questi sbalzi, allora si può investire. Ma noi pensiamo sempre che un investimento in convertibili sia un modo molto più prudente per farlo.”

Quanto allocare in convertibili

Un’allocazione ideale oscilla tra il 3% e il 10% dei portafogli. “Riteniamo che la porzione di portafoglio ideale sia di circa il 3%, come base, e in contesti di mercati volatili, allora può essere prudente aumentare l’allocazione.”

La crisi del coronavirus, il suo impatto sull’economia e il massiccio stimolo monetario e fiscale introdotto in risposta, evidenziano tutte le varie sfide da valutare e sottolineano il valore delle obbligazioni convertibili, sottolinea Martin Haycock, Senior product specialist del team Global Convertible Bond.

“La maggior parte del fattore performance di un’obbligazione convertibile è la performance dell’azione sottostante. Quindi, chiaramente, la prima cosa che dovete capire bene è sapere qual è l’impatto del contesto macroeconomico su un determinato titolo azionario.”

L’elemento obbligazionario di una convertibile, invece, richiede un’attenzione particolare a ciò che stanno facendo i mercati obbligazionari. “Oltre a lavorare sulla qualità del credito individuale di tutti gli investimenti nel portafoglio, dobbiamo tenere d’occhio ciò che sta succedendo anche nei mercati del credito”, afferma Haycock.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

T. Rowe Price: obbligazionario, volatilità e aumento dei rendimenti continueranno

Redazione

BlueBay: green&social bond, un trend in ascesa nei Mercati Emergenti

Redazione

Federated Hermes: High Yield, Europa batte USA

Redazione