BondWorld.it
Image default

NN IP: Le opportunità bussano alla porta dei bond convertibili

Le nostre analisi mostrano che le obbligazioni convertibili hanno sovraperformato le azioni negli ultimi 20 anni con una volatilità inferiore del 35%, evidenziando il potenziale valore aggiunto apportato da questi titoli ai portafogli degli investitori……


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Jasper van Ingen, Senior Portfolio Manager Convertible Bonds di NN Investment Partners


I bond convertibili possono essere anche un efficace strumento di diversificazione all’interno dei portafogli: dall’analisi si evince infatti che questo tipo di bond ha mostrato una correlazione dell’85% alle azioni negli ultimi 20 anni ma correlazioni più basse rispettivamente del 71% e del 39% ai bond high yield e a quelli investment grade, nonché una correlazione negativa del -11% con i titoli sovrani.

La sovraperformance delle convertibili e delle azioni sull’obbligazionario in un contesto di rialzo dei tassi d’interesse è un modello abbastanza coerente che risale agli anni 80.

In periodi di aumento dei tassi, l’azionario ha tradizionalmente riportato buone performance dato che i tassi aumentano per far fronte a un surriscaldamento dell’economia, spingendo quindi i rendimenti delle convertibili.

Allo stesso tempo, rispetto a quelle non convertibili, queste obbligazioni sono meno influenzate dal rialzo dei tassi di interesse a causa delle loro duration più basse.

I tassi al rialzo costituiscono inoltre un forte incentivo per le aziende ad emettere bond convertibili dal momento che i rebate che gli emittenti ricevono sulle cedole diventano più consistenti.

Ciò offre ancora più scelta agli investitori.

Ciò detto, non sorprende il forte momentum positivo nell’emissione globale di bond convertibili nel 2018, il più alto dal 2007.

Il nostro convertible bond investment team utilizza un approccio tematico per individuare opportunità d’investimento interessanti a medio termine.

Al momento riteniamo che sussistano diversi temi chiave che offrono un potenziale eccezionale nel mercato delle convertibili.

Un primo tema è quello della componentistica elettronica, che beneficerà di un aumento della domanda di dispositivi elettronici provvisti di ulteriori componenti ad elevata funzionalità;

un secondo tema riguarda la spesa sanitaria, che trae vantaggio dal trend di invecchiamento della popolazione e da un numero sempre più alto di persone in grado di permettersi tali servizi.

Infine, il tema del cloud computing, che sta crescendo con lo sviluppo massiccio di sistemi di archiviazione cloud dei dati.

In ottica di difesa del portafoglio, in contesti di mercato incerti, riteniamo fondamentale contrastare le eventuali perturbazioni di mercato, selezionando i titoli convertibili con solidi fondamentali di credito.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Natixis IM – L’obbligazionario europeo torna nei portafogli degli Italiani

Falco64

GAM: la paralisi della Brexit

Falco64

Legg Mason Addio al QE: cosa ne pensano gli investitori italiani?

Falco64