BondWorld.it

Rating: l’agenzia cinese Dagong boccia l’Italia a “BBB” da “A-“

ITALY 8

Nuova bocciatura per l’Italia a pochi giorni dal varo della manovra finanziaria da 30 miliardi lordi varata dal governo Monti….


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Questa volta non sono le solite Moody’s, S&P e Fitch a bocciare o ad “accendere un faro” sulla situazione finanziaria del Belpaese. Infatti, è la cinese Dagong, poco nota nel mondo occidentale, a declassare il rating sul debito sovrano dell’Italia al livello “BBB” da “A-“ con outlook negativo. Ricordiamo che S&P valuta il nostro paese con un giudizio “A”, Fitch “A+”, mentre Moody’s “A2” a seguito della bocciatura avvenuta un paio di mese fa. Secondo Dagong, che giudica gli Stati Uniti allo stesso livello di Spagna, Sudafrica o Estonia, i rendimenti dei Btp continueranno a salire nei prossimi mesi provocando un peggioramento delle condizioni di finanziamento. Inoltre, vengono sottolineati i maggiori rischi per il sistema bancario italiano e le cupe previsioni di crescita nei prossimi anni.

 


Autore: Nicola D’Antuono 

Fonte: Forex e CFD

Articoli Simili

FCA N.V. Moody’s alza i rating

Falco64

Fitch alza il rating di FCA N.V. a Investment Grade

Falco64

UniCredit: Standard & Poor’s conferma i rating

Falco64