BondWorld.it

SI: Dividendo 6,4% – Nuovo ETF obbligazionario ad elevato rendimento

A caccia di cedole elevate – Dividendo 6,4% annuo per un ETF obbligazionario quotato a Milano e dividendo 4,7% annuo per un titolo assicurativo quotato a Wall Street con 32 anni consecutivi di incrementi della cedola. Nel report di oggi diamo ampio spazio a due nuovi investimenti che……


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


acquistiamo oggi per i nostri portafogli, caratterizzati da elevati dividendi con l’obiettivo di incrementare ulteriormente la rendita passiva generata dai modelli. Il buon andamento registrato nelle ultime sedute da Wall Street ha portato ieri l’indice S&P500 a quota 1.847,61 punti, segnando un nuovo massimo storico e superando i precedenti record di gennaio. Approfittiamo oggi del momento favorevole per realizzare e consolidare alcune plusvalenze per il nostro modello Top Analisti, vendendo oggi in apertura di mercato l’intera posizione su Mine Safety, quotata sul Nyse con simbolo MSA.

32 anni di crescite del dividendo

Raccomandata ai nostri abbonati nel report del 29 maggio 2012, questa società specializzata nelle vendita di prodotti e dispositivi per la sicurezza, ha realizzato in meno di due anni una ottima performance in borsa pari a +24%, a cui si aggiungono i dividendi percepiti fino ad oggi. Approfittiamo per congratularci con i nostri lettori ed abbonati che ci seguono da più tempo e che possono condividere con noi il buon risultato conseguito. Utilizzeremo da subito il controvalore derivante dalla vendita per acquistare oggi un nuovo titolo ad elevato potenziale di crescita, con un ricco dividendo pari al 4,7% annuo ed una storia pluriennale di grande attenzione verso i propri azionisti. Vediamo ora…
Top Analisti – Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da 60 titoli, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 240 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Dal 1 gennaio 2009 ad oggi il modello vanta crescite record, con una performance pari a +133,8%, contro un rendimento dell’indice S&P500 pari a +98,3% nello stesso periodo. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.
Nuovo BUY per il portafoglio: 32 anni di aumenti del dividendo e +2.612% in borsa dal 1975
La nuova società di cui parliamo oggi da alcune settimane è al centro dell’attenzione di broker ed analisti dopo aver ottenuto utili superiori alle attese in ciascuno dei quattro trimestri precedenti. Su queste basi gli analisti di Zacks hanno assegnato al titolo il giudizio massimo Strong Buy, con forti potenzialità di sovraperformare nel corso dei prossimi tre mesi. Questo rating viene attualmente assegnato ad un ristretto numero di aziende che non supera il 5% dell’intero panorama delle oltre 5.000 società quotate attualmente a Wall Street. In aggiunta, la società vanta un importante primato, con una crescita del dividendo per 32 anni consecutivi. La scorsa settimana l’azienda ha comunicato un ulteriore aumento della cedola, a partire dal prossimo dividendo trimestrale in pagamento a marzo. Il rendimento cedolare sugli attuali prezzi di borsa è ora attestato al 4,7% annuo.
Descrizione del business: Fondata nel 1887 e sede principale nell’Illinois la società, attraverso le sue controllate, è impegnata nella realizzazione e vendita di prodotti assicurativi principalmente negli Stati Uniti e in Canada. La società opera in due distinti comparti. Il primo comparto offre garanzie assicurative aeronautiche, automobilistiche, commerciali, polizze di responsabilità civile, nautiche ed infortunistiche per il governo, istituzioni e importanti imprese nel settore trasporti, edilizia commerciale, sanità, istruzione, energia, foreste e servizi finanziari. Il secondo comparto fornisce polizze specializzate per il settore immobiliare. L’azienda si occupa anche di polizze vita ed infortuni sul lavoro. La società commercializza i suoi prodotti direttamente, e tramite una rete di agenti di assicurazione e broker.
Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 32 anni consecutivi (clicca su storico dividendi). Il dividendo attuale è pari al 4,7% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 65%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 7,3% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi tassi di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già attestarsi al 9,5% annuo, per superare il 19% annuo tra 20 anni.

1


Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 12 mesi la società ha evidenziato una flessione degli utili, in linea con la debolezza del comparto assicurativo. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano un andamento in decisa controtendenza, con una crescita annua composta degli utili pari al 10% annuo.
Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 13,7 volte gli utili attesi per il 2015. La capitalizzazione attuale è pari a 4 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a sole 0,7 volte.
Performance in borsa: Dal 28 febbraio 1975 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con una performance complessiva pari a +2.612,55% (fonte Morningstar).

1


Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio degli analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,5 su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell). In aggiunta, il target consensuale medio per questo titolo per i prossimi 6-12 mesi è pari a +16,8% dai livelli attuali.
Azione: Considerati gli elevati potenziali di crescita nel breve termine ed il costante incremento dei dividendi degli ultimi anni, acquistiamo oggi il titolo e destiniamo a questo nuovo investimento una quota iniziale pari all’1% del portafoglio, con un controvalore pari a 660 azioni. Comprare in data di oggi il titolo. Per fare spazio al nuovo investimento vendere in data di oggi 194 azioni Mine Safety Appliances, quotata sul Nyse con simbolo MSA, dopo la buona performance maturata pari a +24,5% dalla nostra raccomandazione.
ETF Italia – Questo particolare portafoglio è composto esclusivamente da oltre 20 tra ETF e fondi chiusi, tutti quotati sulla borsa di Milano e facilmente negoziabili con qualsiasi banca o intermediario di trading online. Con oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti e operazioni di trading limitate, il portafoglio ETF Italia costituisce un potente e comodo strumento in grado di abbinare una rendita annua crescente a potenziali incrementi del capitale investito nel medio lungo termine. Dal 1 gennaio 2009 ad oggi, il modello segna una performance pari a +44,6%, con una composizione bilanciata di azioni, obbligazioni, fondi immobiliari, materie prime e metalli preziosi. La facilità di utilizzo dello strumento ETF permette di costruire portafogli fortemente diversificati anche con piccole disponibilità, puntando su aree del mondo in forte crescita o su comparti specifici difficilmente raggiungibili con investimenti diretti. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni ETF. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni ETF con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Dividendo 6,4% – Nuovo ETF obbligazionario ad elevato dividendo
Prosegue il buon andamento del nostro modello ETF Italia, attestato sui nuovi massimi annuali dopo le forti performance del settore immobiliare nelle scorse settimane, con rialzi superiori al 10% da inizio annuo per alcuni dei titoli del comparto presenti attualmente nel portafoglio. Sulla scia dei buoni risultati conseguiti, continuiamo a ricercare per il modello titoli caratterizzati da dividendi elevati e distribuzioni stabili, al fine di incrementare la rendita passiva generata dal portafoglio. Approfittando della attuale debolezza del dollaro, aumentiamo oggi l’esposizione sulla divisa Usa, acquistando un nuovo ETF obbligazionario a cedola semestrale, caratterizzato da dividendi particolarmente elevati. Un eventuale recupero nel medio termine del dollaro, porterebbe nel caso di questo titolo ad una ulteriore plusvalenza generata dall’effetto cambio.
Il nuovo ETF di cui parliamo oggi investe in un paniere di circa 300 obbligazioni in dollari ad alto rendimento, con una scadenza residua da zero a cinque anni. Si tratta quindi di un fondo che investe a breve scadenza, riducendo i rischi di eventuali rialzi dei tassi di interesse nel medio termine. Le obbligazioni ad alto rendimento sono caratterizzate da un rating generalmente più basso (BBB o inferiore) e offrono cedole sensibilmente più elevate rispetto alle obbligazioni Investment Grade. Uno strumento come l’ETF, che permette una forte diversificazione per settore ed emittente, permette di partecipare con rischi più contenuti ad un mercato interessante, caratterizzato da alte distribuzioni cedolari. Nel caso del nuovo fondo di oggi, la maggiore partecipazione del portafoglio incide per un modesto 1%, riducendo sensibilmente le conseguenze di un possibile default di un singolo emittente. Il primo titolo in portafoglio è Sprint Nextel 15/08/2017, tasso 8,375% (quota 1%), seguito da Springle Af Finance 15/12/2017, tasso 6,90% (quota 0,94%) e da Caesars Entertainment Operating 01/06/2017, tasso 11,25% (quota 0,89%).
Il fondo incassa e raggruppa tutte le cedole relative ai titoli in portafoglio e le distribuisce ai partecipanti in due comode rate semestrali a giugno e dicembre di ogni anno. Il dividendo atteso per il 2014 è pari al 6,4% annuo, con una scadenza media dei titoli in portafoglio pari a 2,2 anni. La scadenza breve, unita alla cedola attestata ai massimi livelli di mercato, rendono questo strumento particolarmente interessante per il nostro portafoglio.
Azione: Su queste basi, dedichiamo a questo nuovo ETF una quota pari al 3,5% del portafoglio, con un controvalore pari a 54 azioni. Comprare in data di oggi il titolo.
Top Dividend: Rendimento medio 8,7% annuo – Il portafoglio di dieci titoli ad alto dividendo
Top Dividend – Questo particolare portafoglio mira a raggiungere una redditività superiore, ed è composto costantemente dai dieci titoli americani con il dividendo più elevato. Complessivamente, il modello offre un livello cedolare record, con un rendimento medio annuo pari all’ 8,7% ed un price earning medio pari a 12,6 volte, rispetto ai multipli offerti dall’indice S&P500, che presenta dividendi al 2,1%, ed un price earning a 15,7 volte. Secondo i dati di Back Test, dalla partenza di settembre 2000 ad oggi, il portafoglio ha messo a segno un rendimento record, pari a +17,4% annuo composto contro una performance dell’indice S&P500 pari a +4,6% annuo nello stesso periodo. Il rendimento cumulativo del modello è stato pari a +712%, contro un +79% realizzato dall’indice S&P500 nello stesso periodo. In sintesi, il nostro pacchetto di dieci titoli ad alto dividendo ha quindi ottenuto negli ultimi 13 anni una performance complessiva di quasi 10 volte in più rispetto alla borsa. Si tratta di un portafoglio adatto a chi desidera ottenere rendite periodiche più elevate senza rinunciare a potenziali capital gain elevati.

1


I dieci titoli selezionati martedì 18 febbraio 2014 resteranno in portafoglio fino a martedì 18 marzo 2014, data del prossimo aggiornamento mensile.

Fonte: BONDWorld.it – strategyinvestor.com

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

Articoli Simili

DPAM – Fed, le obbligazioni contano ancora nel portafoglio

Falco64

VanEck: Il portafoglio obbligazionario ha il giusto rischio?

Falco64

T. Rowe Price: cautela è la parola chiave per investire in questa fase

Falco64