BondWorld.it
UBP

UBP: Perchè puntare sugli Investment Grade USA

UBP: Marzo è stato un mese difficile per molti investitori, con l’esplodere della pandemia e il forte sell-off sui mercati obbligazionari del credito …

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A cura di Bernard McGrath, Senior Investment Specialist di Union Bancaire Privée (UBP)


Anche se tali turbolenze di mercato non sono da accogliere con favore, il loro verificarsi può creare opportunità.

All’apice del panico sui mercati, gli spread investment grade USA si erano ampliati in modo significativo, molto più dei loro omologhi europei. Infatti, gli spread USA a 1-3 anni hanno scambiato a livelli più elevati di quelli a 7-10 anni, un chiaro segno di dislocazione del mercato e di capitolazione sul lato corto della curva del credito USA.

Questo ha spinto la Federal Reserve il 23 marzo 2020 – dopo aver già ridotto i tassi di interesse a zero e ricominciato ad acquistare titoli del Tesoro USA e Mortgage Backed Securities – a concordare con il Dipartimento del Tesoro USA un piano per l’acquisto di obbligazioni corporate per la prima volta in assoluto.

I dettagli del programma di acquisto di obbligazioni corporate della Fed sono impressionanti. La Banca Centrale americana ha la possibilità di acquistare obbligazioni sul mercato primario e secondario per comprare titoli Fallen Angel.

Il Presidente Powell è stato anche molto aperto nel dichiarare la sua disponibilità a modificare ulteriormente il programma di acquisto degli asset, se necessario, dichiarando alla conferenza stampa del FOMC di aprile: “continueremo ad usare questi poteri con forza, in modo proattivo e aggressivo fino a quando non saremo sicuri di essere solidamente sulla strada della ripresa”.

Sebbene gli spread investment grade statunitensi siano diminuiti, oggi rimangono a livelli equivalenti a quelli europei, mentre prima dell’attuale crisi erano al di sotto.

Riteniamo che per gli investitori in euro vi sia una significativa opportunità di valore relativo di investire in obbligazioni statunitensi investment grade a 1-10 anni, con copertura in euro. Ci sono diverse ragioni per questo. In primo luogo, la curva del credito USA a 1-10 anni si trova nello sweet spot degli acquisti di obbligazioni corporate della Fed.

La scadenza media delle obbligazioni all’interno di questa parte della curva di credito è inferiore a cinque anni, in linea con il programma della Fed. In secondo luogo, il rating A- sia sull’intera curva di credito europea sia sulla curva di credito USA a 1-10 anni è equivalente. In terzo luogo, il rischio relativo, misurato confrontando la duration dello spread creditizio, è inferiore del 20% per il credito USA a 1-10 anni.

Infine, il rendimento totale che gli investitori possono aspettarsi è più elevato per le obbligazioni corporate statunitensi a 1-10 anni dopo essersi coperti contro l’’intera curva di credito europea.

Mentre il mondo si confronta con questo virus e con gli impatti a lungo termine che può avere su come viviamo, lavoriamo e interagiamo con gli altri, il futuro è tutt’altro che certo. Nonostante la potenziale volatilità che questo può portare, ci sono anche opportunità da sfruttare per gli investitori pragmatici.

Riteniamo che passare dall’esposizione all’investment grade europeo all’esposizione all’investment grade USA a 1-10 anni con copertura in euro sia una di queste opportunità che dovrebbe generare rendimenti interessanti.

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

Tikehau Capital  e MACSF : Tikehau Financement Entreprises il nuovo prodotto unit-linked di private-debt nell’assicurazione ramo vita

Redazione

Federated Hermes: aspettando il via libera ai consumi nell’Eurozona

Redazione

BlueBay: Perche’ in questa fase di mercato non c’e’ spazio per essere compiacenti

Redazione