BondWorld.it

UCCMB 8 volte STRONG

Standard & Poor’s ribadisce la massima valutazione. UniCredit Credit Management Bank, leader nella gestione dei crediti problematici, riceve la conferma del massimo rating nella scala mondiale da Standard & Poor’s: STRONG….


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Il giudizio dell’Agenzia viene assegnato al termine di un’analisi meticolosa sulla governance, sui risultati, sul mercato di riferimento e sui competitors. In relazione a questi parametri UCCMB ha ottenuto, in netta controtendenza rispetto alle recenti e generalizzate riduzioni dei rating, l’equivalente della AAA ovvero il punteggio più alto in assoluto in una scala di 5 livelli (weak, below average, average, above average e strong). E’ un risultato ormai stabile da ben 9 anni.

A contribuire al raggiungimento di tale storico risultato sono state anche le positive considerazioni rispetto al modello di business flessibile, che caratterizza UCCMB e le permette di calibrare la propria forza lavoro, in modo sostenibile in base ai volumi, sempre in crescita da 14 anni. Influenza positiva è derivata anche dall’attenzione che la Banca dedica all’aggiornamento tecnologico dei propri sistemi informatici, completamente web based, ritenuti estremamente affidabili ed in costante potenziamento e ammodernamento. Ma ad incidere fortemente sullo STRONG è stato soprattutto l’impegno, la cura e gli investimenti che UCCMB dedica alla propria Rete Esterna, di Avvocati e Professionisti, con forte specializzazione e spiccate capacità negoziali, a cui è riservata formazione continua, oltre che sistemi incentivanti che motivano e gratificano l’ottimo lavoro che questi compiono su tutto il territorio nazionale.

«A fronte di una crescita continua delle sofferenze bancarie e del persistere della negativa congiuntura economica che sta fortemente contribuendo all’incremento delle insolvenze di consumatori e famiglie, il riconoscimento da parte di Standard & Poor’s acquista un valore emblematico – dichiara l’AD di UCCMB, Dino Crivellari – Il rating rappresenta, infatti, una valutazione sintetica, riferita non solo a ciò che abbiamo costruito e che è visibile al momento dell’assegnazione, ma si esprime anche in termini prospettici. È un grande segnale di fiducia in un momento così critico per l’economia nazionale e così delicato per la nostra Banca.»

Da oltre 10 anni UCCMB ha lavorato sul perfezionamento e l’efficientamento dei propri processi operativi, mantenendo le performance di gestione dei non performing loans sempre in linea con le attese. L’Agenzia di rating ha invece modificato l’outlook da stabile a negativo in relazione ad ipotesi di cessione di UCCMB da parte di UniCredit.

 

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

Fitch alza il rating di FCA N.V. a Investment Grade

Falco64

UniCredit: Standard & Poor’s conferma i rating

Falco64

Credem: Standard & Poor’s conferma tutti i rating

Falco64