BondWorld.it
Image default

Un nuovo fondo obbligazionario di Legg Mason

  • Il fondo obbligazionario unconstrained Legg Mason Brandywine Global Enhanced Absolute Return è costituito dalle “best ideas” sul mercato globale dei manager di Brandywine Global…….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente

Matteo Lenardon, Deputy Country Head Italia di Legg Mason


  • Focus principale sul debito sovrano e sulle valute
  • Portafoglio concentrato che può prendere posizioni sia lunghe che corte nel mercato obbligazionario e valutario

Legg Mason ha ampliato la sua gamma di fondi obbligazionari unconstrained con il lancio del fondo Legg Mason Brandywine Global Enhanced Absolute Return.

Domiciliato a Dublino,  il nuovo fondo obbligazionario attivo si basa su una strategia globale enhanced gestita da Brandywine Global sin dal 2012.

Il fondo mira a ottenere ritorni assoluti, indipendenti dalle condizioni del mercato, e punta a sovraperformare di 600 punti base ogni anno – al netto delle commissioni – il FTSE 3-Month T-Bill Index, su un periodo mobile di 36 mesi*.

I gestori David Hoffman, Steve Smith, Jack McIntyre e Anujeet Sareen si occupano di un portafoglio concentrato delle migliori idee di Brandywine Global sui mercati obbligazionari globali, con un focus particolare sui mercati del debito sovrano e delle valute.

Il team ha come obiettivo tre principali fonti di alfa, ossia le tre ‘C’: country (paese), currency (valuta) e credit (credito).

Viene utilizzato un processo di investimento top-down, guidato da fattori macro e orientato al valore, allo scopo di identificare opportunità di esposizioni lunghe o corte su paesi e valute, così come le opportunità di allocazione su altri settori obbligazionari.

Il fondo può prendere posizioni lunghe o corte sia nel segmento investment grade che in quello non-investment grade, a seconda di quali mercati il team ritenga sopravvalutati o sottovalutati.

La duration complessiva del portafoglio può variare in un range tra i -10 e i 10 anni, fornendo la capacità di generare ritorni positivi in uno scenario di tassi in rialzo.

Il focus principale è sul debito sovrano globale – sia investment grade che non-investment grade – ma anche le obbligazioni corporate e il credito strutturato saranno utilizzate quando il team riterrà di individuare opportunità di valore interessanti.

Le posizioni lunghe sono concentrate in un certo numero di mercati – compreso tra 10 e 20 – dove c’è maggior potenziale di ritorni.

Il processo di valutazione dei diversi paesi è basato su fattori fondamentali, condizioni politiche e monetarie, trend secolari e rischi legati al ciclo economico.

Al lancio, le tre maggiori posizioni del fondo sono gli USA (39,2%), il Messico (13,9%) e la Malesia (6,7%).

Le valute con maggior peso sono il dollaro USA (48,6%), il peso messicano (13,9%), e la corona svedese (12,2%).

La gestione attiva delle valute avviene senza copertura ed è focalizzata sui tassi di interesse reali, sui tassi di cambio e sul loro impatto sulle condizioni economiche e sull’inflazione.

Commentando il lancio, David Hoffman ha dichiarato:

 “Lo scenario sta finalmente cambiando per gli investitori obbligazionari, dopo un decennio di tassi a livelli minimi.

Per gli investitori, il cambiamento in atto fornisce nuove opportunità per generare dei ritorni.

Questo fondo unconstrained ci consente la flessibilità di andare dovunque individuiamo il maggior potenziale di ritorno, cercando di sfruttare i settori che identifichiamo come come sopravvalutati o sottovalutati del mercato obbligazionario e valutario.”

Matteo Lenardon, Deputy Country Head Italia di Legg Mason, dichiara:

 “Crediamo che il fondo Legg Mason Brandywine Global Enhanced Absolute Return – basato sull’eccellente strategia globale enhanced gestita dal team negli USA sin dal 2012 – sia la soluzione ideale per l’attuale scenario di tassi in rialzo.

Il fondo offre un approccio veramente alternativo per tutti i clienti che hanno bisogno di mantenere la loro esposizione obbligazionaria, e ha il potenziale per fornire allo stesso tempo diversificazione e protezione del portafoglio, insieme a ritorni costanti anche in una fase in cui i tassi nel mondo tendono a salire.”

Fonte: BONDWorld.it

Articoli Simili

GAM: quanto vale la sensibilità di un’obbligazione alle fluttuazioni dei tassi

1admin

GAM: i fondamentali degli emergenti rimangono solidi

1admin

Il Nordea 1- Low Duration European Covered Bond Fund raccoglie un miliardo di euro

Falco64