BondWorld.it
Unicredit

UniCredit colloca con successo un bond Senior Preferred benchmark callable

UniCredit ha lanciato il primo bond Senior Preferred a valere sul Funding Plan 2020, con scadenza a 6 anni e richiamabile dopo 5 anni, per un importo pari a 1,25 miliardi di Euro…..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da BONDWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Sottoscritto da circa 150 investitori istituzionali un Senior Preferred 6NC5 per 1,25 miliardi di Euro con ordini superiori a 2,5 miliardi

La transazione ha ottenuto un riscontro di mercato molto positivo da parte degli investitori. Di conseguenza, lo spread indicato inizialmente pari a Mid Swap + 185 bps è stato rivisto al ribasso, raggiungendo il livello finale di 160 bps e confermando ancora una volta l’apprezzamento di UniCredit da parte degli investitori fixed income.

Il bond paga una cedola fissa pari a 1,25% durante i primi 5 anni, con prezzo di emissione pari a 99,563%, equivalente ad uno spread di 160 bps rispetto al tasso swap a 5 anni.

L’obbligazione prevede la possibilità di una sola call opzionale al quinto anno, al fine di ottimizzare l’efficienza dal punto di vista regolamentare. Dopo 5 anni, se l’obbligazione non viene richiamata dall’emittente, la cedola verrà fissata per il periodo successivo fino alla scadenza sulla base dell’Euribor a 3 mesi più lo spread iniziale di 160 punti base, pagato trimestralmente.

Il titolo è stato distribuito a diverse tipologie di investitori istituzionali, quali fondi (76%), banche/private banks (19%) e assicurazioni/fondi pensione (3%). La ripartizione geografica è la seguente: Francia (21%), Italia (21%), Paesi Nordici (16%), Germania/Austria (12%) e Regno Unito (9%).

UniCredit Bank AG ha ricoperto il ruolo di Sole Book Runner e Lead Manager, affiancata da Citi, Commerzbank, ING, Natixis, NatWest Markets e UBS Investment Bank in qualità di Joint Lead Managers (no books).

L’obbligazione è stata emessa a valere sul programma Euro Medium Term Notes dell’emittente e avrà un ranking “pari passu” con il debito Senior Preferred esistente. I rating attesi sono i seguenti: Baa1 (Moody’s) / BBB (S & P) / BBB- (Fitch). 

La quotazione avverrà presso la Borsa di Lussemburgo.

Fonte: BondWorld.it

Articoli Simili

UniCredit emette un bond subordinato Tier2 15NC10

Redazione

Goldman Sachs lancia le obbligazioni “DOCU”

Redazione

Eni: lanciati con successo due bond a tasso fisso

Redazione